Napoli-Spezia, Di Carlo “Complimenti ai ragazzi”

0
CONDIVIDI
Il mister dello Spezia Di Carlo

LA SPEZIA 11 GEN.  Nonostante l’eliminazione dalla TIM Cup ’16/’17, Mimmo Di Carlo è decisamente soddisfatto per la prova offerta dai suoi, capaci di mettere in difficoltà una corazzata come quella napoletana: “Innanzitutto voglio fare i complimenti ai miei ragazzi e a tutti i nostri tifosi che nonostante la distanza ci hanno seguito numerosi, sostenendoci fin dalle prime battute con grande entusiasmo.

Siamo scesi in campo con la giusta mentalità, il Napoli è riuscito a segnare dopo pochi minuti, ma non ci siamo scomposti, abbiamo continuato a giocare ed abbiamo chiuso la prima frazione in crescendo, trovando anche il pareggio al 35′; i ragazzi hanno fatto tutto il possibile ed anche sul 3 a 1 lo Spezia ha continuato a lottare e a giocare, pertanto usciamo a testa alta dal “San Paolo”, pronti a tornare a lavorare con il pensiero alla ripresa del campionato.

Il Napoli gioca un calcio bello ed efficace, il migliore in Italia, mettendo in campo sempre la stessa mentalità indipendentemente dall’avversario di turno ed è quello che cerchiamo di fare sempre anche noi, provando a proporre il nostro gioco sempre e comunque, cosa che abbiamo fatto anche oggi, provando a pungere i nostri avversari ogni volta che ne abbiamo avuto la possibilità.

Dispiace solo non aver avuto più tempo per preparare la partita, ma tornare a lavorare per soli tre giorni dopo nove di sosta non è certo il modo migliore per affrontare un top team come il Napoli ed anche la condizione ne ha risentito, tanto che nella ripresa ai partenopei sono bastati due minuti ad alta intensità per metterci ko; torniamo a casa con un paio di giocatori con problemi fisici, lo temevo, ma d’altronde il calendario non ci ha concesso di preparare al meglio la gara.

Ho a disposizione un gruppo che non si risparmia mai, in partita come in allenamento, e aver la possibilità di misurarsi con campioni come quelli del Napoli è un premio per i tanti sacrifici fatti fino ad oggi, con la speranza di poterli affrontare presto in campionato; oggi in campo avevamo tantissimi giovani, alcuni usciti anche dal nostro vivaio, pertanto è normale che qualcosa in più si possa concedere sul piano dell’esperienza, ma quando si vogliono coltivare talenti bisogna avere fiducia in loro e non aver paura di schierarli. Maggiore? Prestazione di spessore, ha mostrato la propria personalità.

Questa squadra ha voglia di essere protagonista, in campionato siamo incappati in una serie di infortuni che hanno tenuto fuori per lungo tempo diversi giocatori importanti, ma sono convinto che questa squadra possa affrontare nel modo migliore il girone di ritorno, regalando grandi soddisfazioni a tutto l’ambiente”.

LASCIA UN COMMENTO