Home Spettacolo Spettacolo Genova

AL MUSEO D’ARTE ORIENTALE E’ DI SCENA IL FAGOTTISTA GIORGIO MANDOLESI

0
CONDIVIDI
giorgio mandolesi

giorgio mandolesiGENOVA. 26 OTT. Nell’ambito della masterclass ospitata al Conservatorio Niccolò Paganini, il fagottista Giorgio Mandolesi terrà un recital al Museo Chiossone. L’appuntamento è per domenica 26 ottobre alle ore 11.

Il programma prevede pagine di Marcello, Elgar, Kucera, Di Domenico e Giannolla. Mandolesi sarà affiancato in alcune esecuzioni dal docente di fagotto del Conservatorio, Alessio Pisani, e da alcuni allievi.

Giorgio Mandolesi. Primo fagotto solista dell’Orchestre de Paris dal 2003, docente di fagotto moderno e storico alla ZHdK Zurcher Hochschule der Kunst dal 2001, docente di fagotto storico al CNSMDP Conservatoire National Superieur de Musique et Danse de Paris dal 2007, Giorgio Mandolesi si è diplomato al Conservatorio di “S. Cecilia” con il massimo dei voti nella classe del M° Costantini.


Ha suonato in qualità di primo fagotto nell’ Orchestra Nazionale della R.A.I., nell’ Orchestra Haydn, al S. Carlo e alla Fenice, al Carlo Felice. È risultato idoneo alle selezioni per l’Orchestre des jeunes de la Mediterrenée, 1° fagotto dell’ Orchestra Giovanile Italiana e idoneo per l’European Community Youth Orchestra.

Ha collaborato inoltre con orchestre quali: Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Regionale Toscana, I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica di Roma della R.A.I., Budapest Chamber Orchestra, sotto la guida di importanti maestri come Giulini, Sawallisch, Tate, Thielemann, Boulez.

È stato docente di fagotto moderno al CNSMDP di Parigi, alla ESMUC e alla JONC di Catalunya, e per il fagotto barocco, alla Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo. Svolge inoltre attività, in qualità di solista, con l’Orchestre de Paris, la Petite Bande, la Venice Baroque Orchestra e l’EAOSS.

È membro fondatore dell’Ensemble Piccola Accademia con il quale ha vinto ed è stato segnalato in diversi concorsi nazionali e internazionali. Con lo stesso gruppo ha inciso le Sei Sinfonie per fiati di J. C. Bach su strumenti originali e un CD di musiche inedite; ha registrato per la R.A.I. e la Radio Vaticana realizzando varie tournée in Germania, Austria e Francia.

Fa parte dell’European Wind Octet, gruppo di membri della Gustav Mahler Jugendorchester. Nel maggio 1984 ha ricevuto la borsa di studio Premio Innerwheel in memoria di Boccaccini come migliore allievo della Scuola di Fiesole; nel 1992 ha vinto il TIM. Si è interessato al fagotto antico studiando con Alberto Grazzi alla Civica di Milano, diplomandosi nel 1999. Collabora con Ensembles di strumenti antichi come: La Petite Bande, Europa Galante, La Grande Ecurie et La Chambre du Roi, l’Orchestre des Nations, il Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini. È membro di gruppi di fiati con strumenti classici come: Ensemble Philidor e Ensemble Zefiro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here