Muore a 52 anni, medico sotto accusa: sbagliati i tempi della cura

0
CONDIVIDI
Medico furbetto denunciato per falso dai carabinieri
Operaio ardesiaco morto in Fontanabuona nel 2011: medico sotto accusa, avrebbe sbagliato i tempi di una cura
Operaio ardesiaco morto in Fontanabuona nel 2011: medico sotto accusa, avrebbe sbagliato i tempi di una cura

GENOVA. 16 MAG. Un operaio ardesiaco, a soli 52 anni, nel 2011 era morto per un’infezione che aveva aggredito alcuni organi, la moglie aveva presentato un esposto e il suo medico della Fontanabuona era stato indagato dalla procura genovese.

Fra un paio di settimane il camice bianco dovrà presentarsi in Tribunale a Genova per l’udienza preliminare in cui si dovrà discutere l’eventuale rinvio a giudizio. La famigliare si è costituita parte civile.

Secondo le ipotesi di accusa, il medico avrebbe sbagliato i tempi di una cura, prescrivendo farmaci immunosoppressori (Ciclosporina) per limitare la psoriasi, di cui era affetto il paziente. Inoltre, l’operaio non sarebbe stato sottoposto ai necessari monitoraggi periodici. Il paziente avrebbe quindi assunto il farmaco per 4 anni, ossia un tempo più lungo rispetto a quello previsto dalle linee guida mediche, con la conseguenza che le sue difese immunitarie si sarebbero fortemente indebolite.

 

 

LASCIA UN COMMENTO