Home Hi-Tech Hi-Tech Genova

Multa “salata” per Google 2,4 miliardi dalla Commissione Ue

0
CONDIVIDI
Margrethe Vestager, commissario alla Competizione

Genova.27 GIU. Chi fa business in Europa è soggetto ad attenersi alla regole europee. La Commissione Ue ha così deciso di imporre a Google una multa record da 2,42 miliardi di euro. Questa è sanzione più severa mai imposta, perché ‒ la multinazionale Google ‒ ha abusato della sua posizione dominante nel campo dei motori di ricerca, dando un vantaggio illegale al suo servizio di comparazione degli acquisti.

Con questa severa presa di posizione il commissario Margrethe Vestager manda un severo avvertimento ai giganti del web che li costringerà a maggiori cautele non solo nei comportamenti commerciali classici, ma anche in settori limitrofi come la data protection e la tassazione, aree dove Dg Comp ‒ Margrethe Vestager e la sua sfera dirigenziale hanno dichiarato di ‒ voler esercitare i propri poteri e in particolare quelli sanzionatori. Inoltre Bruxelles chiede di mettere fine all’infrazione entro 90 giorni, rispettando il principio di “equo trattamento dei rivali e dei loro servizi”.

Dagli USA arriva il primo commento rilasciato dal vicepresidente senior e consigliere generale Kent Walker. «Non siamo rispettosamente d’accordo con le conclusioni annunciate oggi ‒ spiega il vicepresidente. ‒ Rivedremo la decisione della Commissione in dettaglio in quanto stiamo considerando di fare ricorso, e continueremo a perorare la nostra causa ‒ specificato, sostenendo che ‒ quando si fa shopping online, si vogliono trovare i prodotti che si stanno cercando in modo veloce e facile.»


La Commissione europea, sta preparando una proposta legislativa che predisporrà un insieme di regole che faranno chiarezza per tutte le trattazioni commerciali delle piattaforme online, compresi i motori di ricerca, verosimilmente riducendo l’ambito per potenziali abusi assoggettabili alle norme antitrust europee. ABov

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here