Mozziconi, multe per chi li getta a terra

Multa a chi getta i mozziconi per terra

Multa a chi getta i mozziconi per terra

ROMA. 21 GEN. Dal prossimo 2 febbraio verranno elevate multe da 30 fino a 300 euro per chi butta  mozziconi per terra o nelle acque e negli scarichi.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del disegno di legge sulla Green economy, legge del 28 dicembre 2015 n.221, i fumatori meno ambientalisti ora dovranno vedersela con multe anche salate.

In pratica l’ammenda riguarderà quelli che, dopo aver fumato, non cercheranno un raccoglitore per strada, o metteranno il mozzicone in tasca o in un posacenere ma, al contrario, getteranno la ‘cicca’ per terra o in un tombino o, peggio ancora, in uno scarico d’acqua.

Allo stesso tempo sono previste multe anche per chi butta a terra, nelle acque, nei tombini o negli scarichi, scontrini, fazzoletti di carta, gomme da masticare e quant’altro. In questo caso la multa, sarà leggermente più lieve e partirà sempre da 30 euro per arrivare, però, ai 150.

Proprio la legge appena pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale prevede, si, pene per i fumatori o coloro che non seguono l’idea di decoro della propria città, ma anche l’ obbligo per i comuni di installare nelle “strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo”.

Le somme derivate dalle sanzioni verranno poi versate al 50% dai Ccomuni allo Stato per un apposito Fondo del ministero dell’ Ambiente e della tutela del territorio e del mare e destinato sia all’installazione dei raccoglitori, sia alla pubblicità informativa per l’iniziativa.

Il restante 50% è destinato ai comuni in cui sono state accertate le relative violazioni ed utilizzate per l’installazione dei raccoglitori, per la comunicazione dell ‘inizativa e per la pulizia del sistema fognario locale.

La legge del 28 dicembre 2015 n.221: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/1/18/16G00006/sg


Rispondi