Home Cronaca Cronaca Genova

Movida violenta, Sarzano lancia l’allarme per Capodanno: blindare tutto

1
CONDIVIDI
Movida genovese (foto di repertorio)

“Alle 1,30 della notte scorsa la movida genovese si è trasformata per l’ennesima volta quest’anno in una rissa di Piazza che non fa sconti a nessuno. Persino davanti alle alte cariche del Comune e della Regione il mese scorso ci furono disordini. E’ ora di intervenire in modo più efficace”.

Lo ha dichiarato oggi il portavoce del Comitato di residenti e commercianti di Sarzano, Claudio Garau, a seguito della mega rissa di stanotte tra giovani violenti in piazza delle Erbe.

“Ci sono volute diverse pattuglie delle Forze dell’ordine – ha aggiunto Garau – per ridare un senso di civiltà all’interno della parte più vissuta della movida. La situazione è insostenibile. I residenti del Centro storico da anni chiedono più pattuglie, anche del progetto di Strade sicure, sul territorio.


L’analisi sulle cause che concorrono alla violenza tra i giovani è molto semplice: lo spaccio di droghe senza freni in Via Giustiniani con un prodotto di scarsissima qualità e i fiumi di Alcol che continua a circolare nelle buste della spesa sono una miscela esplosiva.

Sono almeno 20 gli spacciatori africani che si dividono la porzione di territorio dove ciclicamente si verificano queste situazioni.

Anche Piazza Sarzano e San Donato assieme a Vico Biscotti (un paio di ani fa teatro dell’omicidio di uno spacciatore straniero) sono state interessate da un paio di risse tra ragazzi ubriachi, ma non risulta che sia intervenuto nessuno.

Insomma, quello della notte scorsa è stato un altro bollettino di guerra a una settimana dal Capodanno. Blindare tutto con più pattuglie per i vicoli e e piazze della movida anche per la sicurezza dei residenti dimenticati dalle istituzioni, auspicando che la notte di San Silvestro 2018 non sia come quelle della gestione Doria-Fiorini”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here