Home Cronaca Cronaca Genova

Movida fuori controllo, teppisti e vandali: portoni in frantumi, urina e scritte sui muri

40
CONDIVIDI
Caruggi e movida fuori controllo

GENOVA. 18 MAG. Bivacchi di giorno in via Prè con gli stranieri, di notte intorno ai vicoli della movida con vandali e teppisti. territorio abbandonato a se stesso.

“Da tempo i residenti del Centro Storico – denuncia uno dei rappresentanti del Comitato di sarzano Claudio Garau – hanno dei problemi di bivacco selvaggio, gli artefici sono Punkabbestia o persone senza fissa dimora, drogati ed altri. Questa notte tra Via Dei Giustignani e Vico Sauli, si è superato il limite di forzatura ed un portone è letteralmente esploso nella sua struttura in vetro”.

“I residenti – aggiunge Garau – si dicono esasperati, da questo livello di invisibilità raggiunto. Non solo schiamazzi ad ogni ora della notte, urina e scritte negli ingressi dei palazzi. L’ennesimo esposto verrà fatto, nella speranza di ottenere dei risultati. La zona, inoltre, è già deturpata abbondantemente da scritte anche sui muri, di ogni tipo, dei centri sociali”.


 

40 COMMENTI

    • D’accordo sul post nn sulla soluzione dei problemi perché nessuno di quegli sgangherati che si sono proposti è in grado di risolvere i molti problemi della città

    • Beh vittorio se nessuno farà nulla sarà controproducente per loro…non è detto che non averne parlato non sia in programma….in effetti i problemi sono tanti…troppi…ma confido nell onestà e la voglia di fare….
      Non parlo da candidato…ma da cittadino/utente che abitualmente frequenta il centrostorico 😉

    • Ci vuole prevenzione sul territorio, polizia, carabinieri a piedi, uomini che con i controlli evitano che
      chicchessia commetta qualsiasi tipo di reato o offesa al pubblico cittadino. Soltanto con la prevenzione si ottengono risultati.

  1. Ma cosa c’entra la ‘Movida’.
    Movida é un termine usato a Genova x dare colpe di disagi e di situazioni fuori controllo ad altri.
    ‘All’estero’ invece é sinonimo di divertimento, turismo e guadagni.

  2. Se anche fosse…
    Non ci sono controlli di nessun genere per nessuno….
    Gli enti competenti non fanno rispettare le regole se, ci sono. (Si girano dall’altra parte).
    Non solo nel centro storico!
    “A buon intenditor poche parole”

  3. Non comprendo il termine movida utilizzato in questo contesto, in realtà è una delle tante parole delle quali si potrebbe fare a meno sempre. Comunque ci si adatta a sentire di tutto, e ci si rassegna, ma in questo caso più che di una situazione di vita notturna frizzante e divertente e movimentata mi pare che si parli di tossici, ubriaconi, teppisti, incontinenti e vandali. Cosa c’entra la movida?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here