Movida, assessore Fiorini: 39 sanzioni a esercizi commerciali

3
CONDIVIDI
Genova, 1341 firme a sostegno dell’ordinanza antimovida
Sporcizia e degrado nel centro storico genovese dopo la movida
Sporcizia e degrado nel centro storico genovese dopo la movida

GENOVA. 4 APR. Stamane gli assessori comunali alla Legalità e diritti, Elena Fiorini, e allo Sviluppo economico, Emanuele Piazza, hanno incontrato le associazioni di categoria dei commercianti e i Centri integrati di via per un confronto sui contenuti delle ordinanze che la giunta Doria intende emanare, in applicazione del regolamento sulla movida nel centro storico e in gran parte di Sampierdarena. Ossia le due zone più rischio sicurezza. L’incontro fa seguito ad un percorso di consultazione che ha coinvolto anche i municipi Centro est e Centro ovest e le associazioni dei cittadini.

Nel corso dell’incontro di oggi sono state esaminate le misure da adottare “il cui obiettivo, così come del regolamento approvato a gennaio dal consiglio comunale, è facilitare la convivenza tra attività commerciali, occasioni di ritrovo e rispetto dei residenti e della sicurezza urbana. Nei confronti di alcuni esercizi commerciali, la polizia municipale è peraltro già intervenuta e ha comminato sanzioni in diverse occasioni, potendo far valere, finora, quanto già previsto dal regolamento e dalle ordinanze temporanee emanate per aree più circoscritte del centro storico (Prè) e di Sampierdarena”.

Con il nuovo regolamento, nel 2016 sono state comminate 39 sanzioni e, su questa base, sono stati emessi 8 provvedimenti di anticipazione dell’orario di chiusura di altrettanti esercizi commerciali.

 

 

3 COMMENTI

    • E chi si prende l’eredità del marchesino? Nessuno lo vuole cacciare via perchè nessuno e’ in grado, oggi come oggi di prendersi la responsabilita’ di amministrare questa citta dai mille problemi che spesso sono creati dai suoi stessi abitanti.

LASCIA UN COMMENTO