Mostra Davide Merello al Ducale

0
CONDIVIDI
Mostra Davide Merello al Ducale

GENOVA. 18 SET. Alla Sala Dogana (Palazzo Ducale, Genova) fino al 25 settembre 2016 è in corso la mostra di pittura del genovese Davide Merello che si è diplomato nel 2005 al Liceo Artistico Nicolò Barabino, e successivamente nell’anno 2009 all’Accademia Ligustica di Belle Arti. E’ poi entrato nel programma Erasmus a Madrid della durata di 9 mesi. Da sempre interessato all’arte audiovisiva e al cinema, nel 2013 si è iscritto al corso in cinema di animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia a Torino,dove nel 2015 si è diplomato .

I suoi quadri tentano di ricreare vita e armonia partendo dalla situazione di folle caos e incompatibilità di cui l’autore sente essere impregnata l’esistenza umana. C’è “qualcosa di sbagliato” in loro poiché c’è qualcosa di sbagliato nel mondo intorno a loro, e non riescono o non possono ancora aspirare alla libertà. I dipinti non hanno senso e non vogliono averne. In essi si legge il desiderio di comprensione e speranza per quest’umanità così dura di comprendonio. Nel tentativo di mostrare al mondo un modo diverso di progredire, spogliato da false convinzioni e liberato dalla materia che lo trattiene schiavo e verso la scoperta di un linguaggio di coscienza più alto e intriso di armonia.

«Non cercate, vi prego la bellezza in questi quadri. Rinunciate alle regole, ai virtuosismi e agli artefatti strutturali. Coglietene le stonature, gli screzi, la disarmonia, le dissonanze. Lasciatevi proiettare in un mondo fatto di materia, sola e soltanto materia, residuo di una coscienza sociale interdetta. Intrappolata e congelata all’interno dei dipinti come mosche dentro una ragnatela”.

 

Conseguire l’unità e l’armonia infrangendo le regole convenzionali dell’unità e dell’armonia è la chiave di lettura di questo progetto, in cui tutto appartiene ad un’apparente arbitrarietà, una deliberata inosservanza delle regole, una scandalosa libertà.

Ingresso libero, dal martedì alla domenica ore 15.00-20.00

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO