Moschee, Pucciarelli a Pastorino: hai preso un minareto per un campanile

0
CONDIVIDI
Un fotomontaggio della moschea a Genova: la Regione dice no

GENOVA. 19 SET. Il consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino ha votato contro la cosiddetta legge anti moschee, approvata oggi in Commissione Territorio Ambiente, parlando di “bavaglio alla libertà di culto” e chiedendosi “a quali confessioni religiose ci riferiamo”. La consigliera regionale del Carroccio Stefania Pucciarelli lo ha bacchettato spiegando che “Pastorino ha preso un minareto per un campanile”.

“Pastorino ha preso un grosso abbaglio – ha detto “il consigliere regionale” della Lega Nord Liguria Stefania Pucciarelli – sostenendo che la Regione Liguria voglia, con questa legge, ostacolare o compromettere la libertà di religione, che invece noi garantiamo anche perché è sancita dalla Costituzione. Il disegno di legge prevedeva un mio emendamento, che ho ritirato proprio perché non ci fossero dubbi in tal senso. Per cui l’art. 1 della legge regionale n. 4 del 24 gennaio 1985 è rimasto invariato. E non mi sembra che fino ad oggi sia stato sollevato qualche dubbio di incostituzionalità o impugnato da qualcuno. Il disegno di legge così come è stato approvato, disciplina solo la parte urbanistica dei servizi religiosi, con una regolamentazione anche per quanto riguarda i centri culturali. Con questo ddl non abbiamo fatto altro che rispondere e dare una soluzione alle problematiche sollevate dalla cittadinanza”.

 

LASCIA UN COMMENTO