Home Cronaca Cronaca Savona

MORIA DI ANIMALI MORTI ALLA FOCE DEL LETIMBRO

1
CONDIVIDI
germani-morti-foce-letimbro

germani-morti-foce-letimbroSAVONA. 16 AGO. I corpi di una decina di germani reali sono stati trovati dai volontari della Protezione Animali, chiamati da alcuni bagnanti alla foce del Letimbro a Savona, per soccorrere alcuni soggetti ancora vivi ed ora in cura presso la sede dell’Enpa; i veterinari stanno cercando di scoprire le cause della moria, forse dovute ad inquinamento.

L’area è stata dichiarata dal Comune e dalla Provincia “oasi faunistica urbana” ma, a parte l’installazione di due costose edicole in legno, illustrative della fauna presente e transitante (circa 80 specie) e periodici lavori di mantenimento degli stagni costieri, i due enti, secondo l’Enpa, non intendono prendersi cura degli animali in difficoltà quando, come in questo caso, si verificano emergenze, dei quali sono così costretti a farsi carico i volontari dell’Enpa.

“Un comportamento che purtroppo caratterizza, a parte il parco del Beigua – dichiara l’Enpa di Savona – tutte le altre riserve naturali ed aree protette della provincia, Bergeggi, Gallinara (Albenga), Piana Crixia, Bric Tana (Millesimo), Rio Torsero (Ceriale), Adelasia (Cairo Montenotte), in cui i Comuni, che per la loro gestione  percepiscono contributi regionali, non li impiegano né per il soccorso e la cura della fauna selvatica ferita né per altre iniziative di tutela; e talvolta, come a Bergeggi dove l’Enpa ha recuperato a proprie spese 230 animali in meno di 4 anni, vengono quindi loro revocati dalla Regione per il mancato utilizzo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here