Home Cronaca Cronaca Italia

MINISTRO DELL’INTERNO AMATO IN VISITA STAMANE A VENTIMIGLIA: “NO A SANATORIE INCONDIZIONATE”

0
CONDIVIDI
MINISTRO DELL INTERNO AMATO IN VISITA STAMANE A VENTIMIGLIA: NO A SANATORIE INCONDIZIONATE

alcosa in verità in merito lo avevamo intuito un po’ tutti ma il fatto che lo abbia chiaramente ribadito questa mattina a Ventimiglia il Ministro dell’Interno Giuliano Amato, ci conforta sia sull’onestà intellettuale dei suio dirigenti che sui metodi messi in atto dal Viminale per contrastare crimine e immigrazione in Italia. Il titolare del Dicastero dell’Interno ha fatto un sopralluogo in mattinata alla frontiera italo-francese di Ponte San Ludovico dove si è incontrato con il Ministro transalpino dell’Immigrazione e dell’Identità Nazionale dell’Eliseo, Brice Hortefeux. Insieme i due ministri hanno fatto visita al Centro di Cooperazione di Polizia e Dogana, struttura congiunta italo-francese nata nel 2003 con scopi di intelligence per rinforzare la lotta all’immigrazione clandestina, alla criminalità e ai traffici internazionali di droga provenienti dal Marocco, attraverso la Spagna e la Cote d’Azur. Poi, stampa al seguito i due ministri e i loro staff si sono trasferiti a Villa Serena di Ponte San Ludovico dove si sono confrontati con i giornalisti. “L’area di partenza dei clandestini – ha chiarito Amato – è in gran parte la Libia e in questri giorni abbiamo stipulato con il Governo del Colonnello Muammar Gheddafi un accordo in base al quale noi europei doteremo la Libia di un sistema di controllo della sua frontiera a sud, per fermare l’immigrazione clandestina. Ormai nell’Europa di Schengen – ha sottolineato ancora Amato – il lavoro deve essere fatto assieme dalle polizie di tutti i Paesi membri e l’esperienza che noi facciamo qui al confine tra l’Italia e la Francia è un lavoro di squadre comuni, di computers comuni e di informazioni comuni, che servono come esempio per il resto d’Europa. Si tratta di un lavoro che ha molte finalità, tra cui quella di intercettare l’immigrazione clandestina, i ladri e la droga che transita da un Paese all’altro. E non abbianmo intenzione di procedere in tempi brevi a sanatorie incondizionate per chi è già dentro il territorio italiano”. Marcello Di Meglio (nella foto il Ministro dell’Interno Giuliano Amato stamane in conferenza stampa a Villa Serena di Ponte San Ludovico)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here