Home Sport Sport Italia

MILAN E INTER: SCAMBIO CASSANO-PAZZINI COSA FATTA. OGGI L’ANNUNCIO UFFICIALE

0
CONDIVIDI
cassano

MILANO 21 AGO. La coppia delle meraviglie della “Sampdoria che fu”, al centro degli ultimi scampoli di calciomercato. E tutto avviene all’ombra della Madonnina meneghina. Cassano si sfila la casacca rossonera e indossa quella nerazzurra, Pazzini fa l’inverso: ormai lo scambio Milan-Inter è realtà.

In un incontro a cena tra i “decision makers” delle due blasonate milanesi sono stati definiti definiti i dettagli dell'”affaire” al sapor di “cassoeula” che porterà Giampaolo Pazzini al Milan e Antonio Cassano all’Inter: il Pazzo si trasferisce alla corte di Galliani in cambio del cartellino del barese e di un conguaglio di circa 7 milioni di Euro.

L’ufficialità arriverà oggi. Lo scambio dell’estate è da considerarsi cosa fatta. L’ufficialità arriverà solamente nelle prossime ore ma lo scambio che porterà Giampaolo Pazzini al Milan ed Antonio Cassano all’Inter è da considerarsi “ok”. Dopo una giornata frenetica fatta di incontri fra dirigenti delle due società e i procuratori dei due calciatori (Tullio Tinti e Beppe Bozzo) si sono limati gli accordi di questo affare che era nato qualche giorno fa come una idea di mezza estate ma che invece ora è diventato realtà. L’accordo tra le due società del capoluogo lombardo è stato alla fine trovato in un incontro nella serata di ieri al quale hanno partecipato il Direttore Generale nerazzurro Branca e il “tesoriere” nerazzurro Ghelfi, sotto la regia di Galliani.


L’Inter oltre a Cassano riceverà un conguaglio di circa 7 milioni di Euro, mentre il Milan avrà l’intero cartellino di Pazzini che con il club di Via Turati manterrà il medesimo contratto che aveva con i nerazzurri, ovvero 2,7 milioni di Euro fino al 2014. Alla fine la differenza in questo affare l’ha fatta la volontà dei giocatori che hanno voluto fortemente che questo scambio andasse in porto.

Cassano, che ha sempre apprezzato la stima di Moratti nei suoi confronti, ha già avuto modo di parlare con Stramaccioni al quale ha manifestato la propria totale disponibilità. Il barese è cosciente di dover sgomitare con Milito e Palacio per un posto da titolare in attacco e non ha avanzato alcuna pretesa. Anche Pazzini è entusiasta di andare al Milan e per questo ha rifiutato il trasferimento Napoli, che voleva l’ex blucerchiato in una trattativa che avrebbe portato Walter Gargano nella scuderia di Stramaccioni. Operazione sfumata.

Il 28enne attaccante dal segno di “V” con le dita negli occhi, cresciuto nel vivaio atalantino, è convinto di poter ritrovare quella continuità di rendimento che gli è mancata negli ultimi mesi all’Inter e tornare a segnare gol a grappoli come gli è successo in passato.

Insomma, “…e vissero tutti felici e contenti”…o almeno lo diranno le prime giornate del massimo Campionato 2012/13 al via domenica 26 agosto prossima. Chi c’ha veramente guadagnato e chi c’ha perso nello scambio (oneroso per il Milan) lo sentenzierà ormai solo il campo. Una cosa è certa…Fantantonio e Pazzini, giocheranno di nuovo “insieme” come l’anno scorso in almeno 2 match…i Derby della Madonnina…Nazionale a parte.

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here