Migranti, Regazzoni (Pd): Sala ha ragione, più soldati anche a Genova

31
CONDIVIDI
Centro storico, controllo con pattuglie miste: denunce e sequestri

GENOVA. 15 NOV. “Il Sindaco Sala a Milano ha rotto un tabù della sinistra, finalmente: ha chiesto l’esercito a presidiare le periferie milanesi. Ha detto senza troppi giri di parole che “alcune comunità sudamericane si caratterizzano per avere alti livelli di violenza”, facendo riferimento alle gang di latinos. Ha riconosciuto che esiste un problema sicurezza e che la sua gestione non può essere lasciata in mano alla destra”.

Lo ha dichiarato oggi l’autocandidato sindaco del Pd per Genova 2017, Simone Regazzoni.

“Sono cose che ripeto da più di un anno in merito a Genova. Mentre il Pd genovese, con alcune eccezioni (è il caso della segretaria del circolo Pd del Centro storico Michela Fasce), e il Sindaco Doria si voltano dall’altra parte. Credo sia tempo di dire con la massima chiarezza che non bastano i convegni a Palazzo Ducale o le feste multietniche per risolvere un problema che lede i diritti dei più deboli.

 

Noi, che ci ispiriamo agli ideali della sinistra, dobbiamo tornare a difendere i più deboli in modo energico, non solo a parole. Con la consapevolezza che le forze dell’ordine sono essenziali per il governo del territorio. I più deboli sono i pensionati che temono di essere scippati. I più deboli sono le mamme che non sono tranquille quando escono per portare al parco il proprio bambino. I più deboli sono le famiglie che non possono più vivere serenamente nel proprio quartiere. I più deboli sono quelli che hanno le risse e il degrado sotto casa e devono tacere. I più deboli sono le donne che hanno paura a tornare a casa a tarda sera. Io voglio un Sindaco che tutela i più deboli. Non un Sindaco che tollera spacciatori, scippatori, gang di latinos in nome del politicamente corretto o di qualche bizzarra teoria sociologica.

Cosa serve? Un Sindaco della notte, come ho proposto. Ma al contempo servono più forze dell’ordine vicine alla popolazione e l’uso dell’esercito per presidiare le zone più problematiche del territorio. Si sono fatte delle cose. Non bastano. Non citate statistiche: chiedete a chi vive a Sampierdarena o nel Centro storico se è soddisfatto. Se sarò eletto Sindaco chiederò immediatamente più forze dell’ordine per Genova e un utilizzo dell’esercito a Sampierdarena e per tutto il Centro storico. Voglio che Genova ritorni a essere una città sicura dove i cittadini hanno la possibilità di vivere felici”.

 

31 COMMENTI

  1. a che servono se poi invadono aule di tribunale a centinaia e liberano il compaesano arrestato perchè i giudici sono dei cagasotto ? E la polizia cosa fà ….guarda vedi Genova. Importante è bastonare gli Italiani ma facendo così finirà che gli Italiani si armeranno e scorrerà sangue per le strade

  2. I poliziotti sono già impegnati a stare a Matteotti….alle 14 di pomeriggio….di sera i poveretti hanno paura di andare in centro storico….e poi ricordiamoci sono retribuiti poco ….quindi non hanno voglia di rischiare la vita

    • Prima di sbattere fuori dall’Italia i clandestini dovrebbero sbattere in galera i signori che si servono di loro per arricchirsi sempre di più e tutti quelli che sono al potere se ne stanno zitti zitti e nascosti per convenienza, questa è la triste realtà che spero primo o poi venga scoperta ma ne dubito purtroppo perché lo stato probabilmente ne è complice!

  3. L’esercito può fare ben poco. L’esercito può fare la differenza se fosse autorizzato ad agire. Per limitarsi a girare in compagnia della polizia tutto quello che può fare è tenere compagnia alle forze dell’ordine.

LASCIA UN COMMENTO