Migranti in via Venti Settembre: anche Paita contro i residenti

89
CONDIVIDI
La capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita

GENOVA. 5 OTT. Migranti in via Venti Settembre. Anche la capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita si schiera contro i residenti.

“Non è possibile e non è giusto ha spiegato oggi Paita – negare alle persone un bene comune di primaria necessità come l’acqua. Ciò che è accaduto ai profughi ospitati in via XX Settembre è gravissimo e mi amareggia profondamente come cittadina. Scelte come queste, purtroppo, sono il frutto di campagne d’odio che rischiano di farci smarrire valori fondamentali come l’accoglienza. Proprio per questo ho deciso di aderire personalmente alla manifestazione “Restiamo umani” organizzata questo pomeriggio in via XX Settembre”.

 

89 COMMENTI

  1. Bisogna fare una colletta e comprare un appartamento nei condomini dove abitano questi politici che stravolgono la nostra vita e mandarci gli estracomunitari sullo stesso pianerottolo !! Grandi alla faccia degli altri ..

  2. UN ALTRA CHE DEVE IMPARARE A STARE ZITTA INVECE DI SPARARE CAZZATE A RAFFICA LE CASE VANNO DATE PRIMA AI CITTADINI DEL POSTO SE NON CI STA BENE SE LI PORTI A CASA SUA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! CHE PRIMA DI LORO CI SONO MOLTI GENOVESI SOTTO I PONTI E QUESTI PENSANO AGLI ALTRI ANDATEVI A NASCONDERE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Su una vicenda dove : c’è un appalto della prefettura poco chiaro, una arroganza vergognosa della cooperativa di turno, un comune che prima promette basta immigrati , firma un patto con la regione e poi nel silenzio più totale in pieno agosto manda decine di clandestini, in una vicenda dove mancano i permessi per dei lavori e si tenta di usare abusivamente le impalcature di una terza ditta estranea alla vicenda, dove i residenti del palazzo ( solo donne ) si dicono spaventate e non riescono più a dormire per la paura, in una vicenda dove le associazioni cittadine si sono mosse insieme ( cosa non da poco …..), presentando un no grazie nella via simbolo della città, ad altra futura manovalanza ai nuovi professionisti dell’accattonaggio ( quando va bene ….) in una vicenda come questa qualcuno può dare colpe agli unici che sono stati limpidi, chiari, precisi, coerenti ???? Chi gradisce le famiglie di clandestini se li ospiti a casa sua a sua spese. Questo è un vero gesto di amore e solidarietà, il resto è noia e poche idee di chi vuole un cattivo di turno per lavarsi una coscienza e dirsi io sì che sono buono loro no.

  4. questa storia degli immigranti che hanno capito tutti gli ITALIANI,gli unici a fare orecchie da mercante ,e fare finta di non capire il problema che e lo scompiglio che questa gente crea,guarda a caso sono quelli del PD che a spada tratta li difendono,solo per il fatto che dietro a questo mala affare ci sono solo ed esclusivamente fior fior d’INTERESSI…..

  5. Campagne d’odio strumentalizzate da politicanti come certi membri del suo “partito” .Se difendere i diritti dei GENOVESI onesti vuol dire essere razzisti ebbene SÌ io sono RAZZISTA maggio è vicino

  6. Amici/e, Conoscenti, A chi concerne…..non facciamoci il fegato a pezzi con incazzature ecc, il piatto va servito FREDDO….in questi casi molto FREDDO!!!!! Alle prossime Amministrative nei segreti delle URNE di Genova….Fate molta, moltissima Attenzione a cosa si VOTA….Perché l’errore alla fine è continuare votare PD….Se credete che questa città può e deve cambiare fate il passa parola ogni giorno con 5 amici e/o conoscenti tenendoli aggiornati sui danni di questo PD!!!! p.s. MI RACCOMANDO PER FARE CAPIRE CHE SI CAMBIA INIZIATE A VOTARE CON IL REFERENDUM COSTITUZIONALE CON UNA BELA SCHEDA “NO” “NO” “NO”

LASCIA UN COMMENTO