Home Cronaca Cronaca Genova

Migranti a Multedo nell’ex asilo, cittadini in rivolta

4
CONDIVIDI
Migranti a Multedo nell’ex asilo, cittadini in rivolta

GENOVA. 22 SET. Abitanti in rivolta contro l’insediamento di una quarantina di migranti in un ex asilo Govone a Multedo di Pegli, che si trova in una strada senza via d’uscita e male illuminata.

Ieri pomeriggio in circa 300 si sono presentati ad una riunione che il presidente del Municipio Ponente, Claudio Chiarotti, aveva convocato per discutere dei problemi di due società sportive del ponente genovese.

Invece, l’ordine del giorno è stato annullato e ci sono stati attimi di tensione con gli abitanti che hanno dimostrato il loro disappunto con rabbia visto che Multedo “E’ un quartiere già soffocato, fra il casello autostradale e polo petrolchimico e che non era il caso di creare altri disagi con i migranti, collocati in una via senza sbocco veicolare e poco iluminata”.


Il presidente del Municipio, anche su consiglio degli agenti dell polizia e della municipale presenti in sala, ha deciso di annullare la riunione per motivi di ordine pubblico garantendo che avrebbe fissato un incontro in locali adeguati entro pochi giorni per discutere dell’insediamento dei migranti gestito dalla Curia.

“Preso atto della situazione che si sta delineando in merito alla collocazione di 40 migranti presso l’ex asilo nido Govone a Multedo – ha dichiarato la capogruppo comunale della Lega Lorella Fontana – esprimiamo preoccupazione e contrarietà, considerando tale inserimento inopportuno, in quanto mette potenzialmente a rischio gli equilibri di vivibilità della delegazione ponentina che tanto ha dato alla città in termini di servitù strutturale e sociale.  I residenti di Multedo ci vedranno tutti uniti al loro fianco a sostegno di qualunque iniziativa utile a ripensare tale improvvida sistemazione”.

 

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here