Mignanego, sequestrata piantagione domestica di Marijuana

0
CONDIVIDI
Mignanego, sequestrata piantagione domestica di Marijuana
Mignanego, sequestrata piantagione domestica di Marijuana
Mignanego, sequestrata piantagione domestica di Marijuana

GENOVA. 12 AGO. La Polizia ha posto sotto sequestro una serra artificiale allestita in un appartamento situato nel comune di Mignanego, nell’alta Valpolcevera.

Il manufatto ospitava una piccola piantagione indoor di marijuana, allestita da una giovane di 21 anni residente nella stessa abitazione, all’interno della quale è stata sorpresa in compagnia di un minorenne di appena 15 anni.

Gli agenti della Sezione Contrasto al crimine diffuso della Squadra Mobile hanno fatto irruzione nell’appartamento dopo una lunga serie di servizi di appostamento ed osservazione, effettuati in ore serali e notturne, durante i quali era stata notata una particolare luminescenza violacea filtrare dalle tapparelle.

 

Una volta all’interno, gli investigatori hanno constatato la presenza di una stanza interamente adibita alla coltivazione, allestita con un complesso impianto di aerazione e filtraggio e di un sistema temporizzato di lampade ad emissione di luce bianca e viola.

La serra ospitava 7 piante di marijuana alte quasi 2 metri, delle quali una già in fase di “lavorazione” all’interno di un apposito essiccatoio con sistema di ventilazione.

All’interno dell’abitazione è stata rinvenuta anche sostanza stupefacente già confezionata, nonché manuali ed appunti per la coltivazione.

I due giovani sono stati denunciati per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Il minorenne è stato anche segnalato per porto abusivo di arma poiché trovato in possesso di uno spray urticante al peperoncino dalle caratteristiche tecniche tali da renderne proibita la detenzione. (nella foto: un agente con le piante di marijuana appena sequestrate).

LASCIA UN COMMENTO