Home Politica Politica Genova

Microchip nel vestiario dipendenti Asl, Pd deposita interrogazione in Regione

6
CONDIVIDI
Ospedale

GENOVA. 31 LUG. “In quali strutture è già stato messo in atto il provvedimento dei microchip all’interno dei camici del personale ospedaliero e quali sono i tempi per la sua completa attuazione. Ma anche se la Giunta ligure non ritenga di assumere immediate iniziative nei confronti delle rappresentanze dei lavoratori, per superare la mancanza di un accordo con i sindacati”.

Sono queste le domande del Gruppo Pd all’assessora alla Sanità Sonia Viale in un’interrogazione depositata oggi in Regione.

“Un atto ufficiale – hanno spiegato i consiglieri regionali firmatari Paita, Rossetti, Ferrando e Lunardon – per chiedere maggiori chiarimenti sulla questione dei microchip nei camici esplosa nei giorni scorsi. Alisa ha bandito una gara per il lavaggio della biancheria utilizzata nelle Asl e negli ospedali della Liguria, che prevede l’inserimento di un microchip nei camici dei dipendenti della sanità ligure. Tuttavia, anche se l’inserimento di tale dispositivo rappresenta un fatto potenzialmente lesivo della privacy dei lavoratori, in quanto i loro spostamenti potrebbero essere individuati costantemente, la questione non è stata oggetto di  alcun accordo sindacale o informativa all’indirizzo dei lavoratori. La Giunta Toti chiarisca”.


La vicepresidente ed assessora Viale l’altro giorno aveva già risposto alle polemiche innescate da un sindacalista dipendente del Galliera e poi riprese da M5S e Pd:

http://www.ligurianotizie.it/microchip-nel-vestiario-dei-dipendenti-asl-a-qualcuno-non-piace-2/2017/07/29/255709/

 

6 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here