Home Cronaca Cronaca Italia

MERCOLEDI’ IL COVO RIAPRE FRA LE POLEMICHE

0
CONDIVIDI
MERCOLEDI IL COVO RIAPRE FRA LE POLEMICHE

rto Costa e Marco Pedrelli sar? dedicata ai pi? giovani. Alla consolle, il dj Marco Franciosa.
Il locale ? rimasto chiuso per protesta nel weekand scorso. Alla base della protesta il divieto da parte dell’Amministrazione locale dell’apertura del Covo come locale da ballo, ma non come locale d’intrattenimento, in quanto mancherebbe un’ estensione della tabella C nella licenza e l’agibilit? su alcune uscite di sicurezza, a causa della presenza di strutture abusive risalenti alla precedente gestione. In pratica per un cavillo amministrativo ed un condono non effettuato, nel locale si pu? permanere, divertirsi, diffondere musica, ma non ballare. I due titolari del locale sono evidentemente arrabbiati, in particolare modo Marco Pedrelli precisa: “Eravamo al corrente dei problemi di agibilit? e prima di prendere l’iniziativa di rilevare il locale, abbiamo chiesto all’Amministrazione locale e loro hanno il loro placet, anzi ci hanno spinti a proseguire. Sono cos? seguiti i lavori di ripristino, gli adeguamenti, l’inaugurazione il tutto con un investimento cospicuo e ora sono iniziati i problemi” e continua “E’ venuto da noi in settimana un Maresciallo dei Carabinieri a comunicarci il divieto di ballo, una persona estremamente preparata, ma un po’ rigida, noi siamo caduti dalle nuvole”.
Roberto Costa dal canto suo esterna in maniera pi? tranquilla il suo dispiacere: “L’aspetto pi? sgradevole ? il fatto che i 16 dipendenti che lavorano al Covo e il loro stipendio diventano un optional; per non parlare dell’indotto che viene creato con l’apertura del nostro locale” e prosegue: “Ci sono altri locali nel Levante, anche vicino a noi, che hanno la spiaggia e fanno ballare, e per loro non si parla di estensione di licenza, per non parlare del ponente, dove suona una musica completamente diversa: i locali nascono direttamente in spiaggia”. Incalza Pedrelli: “Poi il Sindaco potrebbe venirci incontro, andare in deroga per i due mesi estivi e consentire l’apertura del Covo; A Genova lo Stadio Marassi ? stato tenuto aperto anche con mancanza di agibilit?, per ben pi? di due mesi e con la presenza di 40 mila ospiti” e conclude: “In ogni caso siamo ottimisti e mercoled? apriamo, poi si vedr?”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here