Home Cronaca Cronaca Genova

MERCE NON PAGATA. TRE INTERVENTI DELLA POLIZIA. DUE DENUNCIATI

0
CONDIVIDI
Cassazione: rubare per fame non è reato, assolto un clochard condannato a Genova

furtoGENOVA. 27 AGO. Tre gli interventi per merce non pagata nella giornata di ieri da parte della polizia.

Il primo in via Cesarea presso il supermercato “Billa”. Sul posto gli agenti di una volante dell’UPG hanno preso contatti con il richiedente, gestore del supermercato, il quale ha riferito che poco prima un uomo ed una donna avevano prelevato dagli scaffali alcuni blister contenenti delle pile occultandoli in una borsa per poi oltrepassare la barriera delle casse senza pagare.

Fermati nei pressi dell’uscita, i due avevano riconsegnato quanto sottratto, 29 blister di pile duracell per un valore totale di 156.31 euro, ma erano riusciti velocemente a far perdere le proprie tracce.


Nel pomeriggio, la volante del Commissariato Prè ha denunciato per furto un marocchino di 46 anni che poco prima aveva superato la barriera delle casse del supermercato Coop senza pagare un paio di sandali, del valore di euro 64.90.

L’uomo è stato anche denunciato per inottemperanza all’ordine Questore di Nuoro emesso lo scorso 25 maggio.

In serata sono di nuovo le volanti dell’UPG ad intervenire, questa volta nel Centro Storico.

Il taccheggiatore, un marocchino di 28 anni, era stato fermato dall’addetto alla vigilanza all’esterno di un supermercato in via Canneto il Lungo ed aveva restituito 2 confezioni di parmigiano e 3 di tonno che lo stesso aveva prelevato dagli scaffali e nascosto nei pantaloni prima di uscire dall’esercizio senza pagare.

Dopo la restituzione della refurtiva, il 28enne si era allontanato seguito dal vigilante che lo ha indicato ai poliziotti, nel frattempo intervenuti, mentre si trovava all’interno di un altro supermercato, quello di via Canneto il Curto.

Accompagnato in Questura l’uomo, irregolarmente presente in Italia, è stato denunciato per furto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here