Mercato Pesce lontano dal mare: Ca’ de Pitta definitivo

0
CONDIVIDI
La protesa degli operatori del Mercato del Pesce a Cavour contro il sindaco Doria

GENOVA. 1 OTT. Trasloco a fine anno o, al massimo, a gennaio. I lavori stanno procedendo a rilento, ma sono importanti ed appaiono definitivi. Nessuno lo vuole ammettere, ma sembra proprio che Ca’ de Pitta non rappresenti solo una “soluzione ponte” per il mercato del Pesce di Genova.

Dopo le proteste degli operatori e la svolta dell’assessore regionale alla Pesca Stefano Mai, che avevano chiesto di riqualificare la struttura di piazza Cavour o, in alternativa, di trovarne un’altra, magari negli spazi della Fiera di Genova, la giunta Doria punta agli ex macelli (si sta lavorando per aprire quattro varchi).

Intanto, in piazza Cavour gli operatori del Mercato del Pesc continuano a lavorare con orari ridotti e con l’accesso alla struttura vietata al pubblico. Il 18 ottobre è previsto un incontro, cui parteciperanno camera di Commercio e Comune di Genova.

LASCIA UN COMMENTO