MERCATINO TURATI. SILP LAMENTA CHE SINDACO ED ASSESSORE SCARICANO SU FORZE DELL’ORDINE LORO RESPONSABILITA’

0
CONDIVIDI

traversorobertosilpGENOVA. 07. GIU. In merito agli accordi stipulati dal Sindaco Doria e dall’Assessore Fiorini sulla gestione della complessa situazione del Mercatino in via Turati, Roberto Traverso, Segretario Generale Provinciale SILP CGIL, dichiara quanto segue.

“Non c’è fine al peggio! Apprendiamo con indignato stupore  i contenuti dell’accordo che il Comune ha stipulato con le associazioni di categoria dei venditori ambulanti per cercare di risolvere i problemi di sicurezza legati al mercatino abusivo di via Turati.
La scelta di collocare in quella zona dei venditori regolarmente provvisti di licenze aumenterà sicuramente il carico di lavoro delle forze dell’ordine e della polizia municipale.
L’iniziale promiscuità tra venditori regolari ed abusivi ed il successivo spostamento di questi ultimi in altre zone della città,  metterà a dura prova le esigue risorse a disposizione per garantire la sicurezza nel centro storico.

Troviamo inaccettabile che il sindaco Doria e l’Assessore  Fiorini attraverso questa mossa, cerchino di scaricare nuovamente sulle forze dell’ordine un problema sociale che è quello dell’integrazione di persone che al 90% dispongono di regolare permesso di soggiorno.

 

La zona di Turati non è idonea per mantenere una situazione di quel tipo,  e necessario che il Questore prenda una posizione chiara forte e certa sulla argomento.

Basta sprechi e utilizzo improprio del personale.

Non accetteremo più che le professionalità della Polizia di Stato che dovrebbero occuparsi di indagini sul territorio siano costrette a svolgere attività che non le compete.
Utilizzeremo ogni forma contrattuale per arginare questa scelta organizzativa deleteria e se non si arriverà a breve ad una soluzione accettabile chiederemo l’intervento degli ispettori ministeriali”.

LASCIA UN COMMENTO