Mercatino illegale, Rosso e Balleari appoggiano la protesta dei vigili

0
CONDIVIDI
salvini-rosso-confindustria
Il capogruppo di FdI Rosso con Salvini

GENOVA. 17 OTT. «È assurdo che gli agenti della polizia municipale del Comune di Genova siano impiegati dalla giunta Doria a gestire l’ordine pubblico in corso Quadrio, anziché per le mansioni a cui sono preposti da regolamento».

Il capogruppo di FdI in Regione Matteo Rosso e il vicepresidente del consiglio comunale Stefano Balleari, stamane hanno spiegato che sono al fianco di residenti e commercianti del centro storico, ma anche dei “cantuné” che vogliono far rispettare la legalità a Genova. Stavolta il tema riguarda il mercatino illegale e la dura presa di posizione di un sindacato di polizia municipale contro la giunta di sinistra.

E’ l’ultimo dei “pasticci” combinati dal sindaco Marco Doria e dall’assessore alla Legalità Elena Fiorini, che ha provocato la spaccatura nel Pd genovese e la compatta opposizione del centrodestra.  Per la minoranza a Tursi non importa se intorno via Turati e Sottoripa, per alcuni giorni sia diminuito il commercio illegale di merce contraffatta o di dubbia provenienza: Genova non può legalizzare l’illegalità con stratagemmi, peraltro a spese dei contribuenti, che sono anche potenzialmente pericolosi per cittadinanza e dipendenti del Comune.

 

«Sappiamo di una diffida – dicono Rosso e Balleari – inviata al sindaco Doria da parte di una sigla sindacale della polizia municipale, di cui condividiamo a pieno le ragioni e che non fa che aumentare la nostra, più volte manifestata, preoccupazione in merito al nuovo mercato di corso Quadrio , dove è stato di fatto legalizzato il mercatino illegale e abusivo di merce sottratta, nel migliore dei casi, dagli staccapanni pubblici della Caritas. Siamo arrivati all’assurdo che, oltre a non aver dato comunicazioni precise e scritte ai vigili urbani su quale mansione debbano svolgere durante l’attività di commercio in questione, gli agenti risultino di fatto alle “dipendenze” degli organizzatori del mercatino. Una follia vera e propria: in pratica la giunta Doria chiede agli agenti di polizia municipale di regolare l’irregolare e quindi di non fare il proprio lavoro. Non è tutto. Pensiamo a quali rischi sono esposti i vigili che quotidianamente sono chiamati a gestire questa fiera dell’illegalità e a cosa potrebbe succedere in caso di disordini che coinvolgerebbero direttamente questi lavoratori. Tutti motivi in più, se ancora ce ne fosse stato bisogno, per farla finita con questa vergogna del mercatino abusivo in corso Quadrio». Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO