Meningite, due casi in Toscana, donna morta a Pescia

Una donna è morta all'ospedale di Pescia per una meningite. Ragazzo ricoverato

Una donna è morta all’ospedale di Pescia per una meningite. Ragazzo ricoverato

PISTOIA. 2 FEB. Una donna di 65 anni è deceduta ieri all’ospedale di Pescia. Al pronto soccorso gli era stata diagnosticata l’infezione da meningococco di tipo C, ovvero Meningite di tipo C.

Sempre per Meningite è stato ricoverato un ragazzo di 22 anni a Firenze nell’ospedale di Ponte a Niccheri ed è in prognosi riservata.

La 65enne, una pensionata di Monsummano Terme, era arrivata in ospedale con febbre elevata e si è subito aggravata e, successivamente, è deceduta nel reparto di terapia intensiva.

“Il dipartimento di prevenzione – si legge in una nota dell’azienda sanitaria – si è subito attivato per effettuare l’indagine epidemiologica e tramite l’unità funzionale igiene e sanità pubblica ha immediatamente contattato e sottoposto a profilassi, negli ambulatori di Villa Ankuri a Massa e Cozzile, coloro che avevano avuto un contatto stretto con la paziente”, in prevalenza famigliari.

Già lo scorso 21 gennaio si era verificato un primo decesso per meningite per un 58enne residente a Fucecchio e originario della provincia di Massa Carrara, morto all’ospedale di Pisa.

L’ ospedale di Pesciahttp://www.usl3.toscana.it/Sezione.jsp?idSezione=43

 


Rispondi