Mendicante italiano molesta una ragazza: preso dalla polizia in via Dante

2
CONDIVIDI
Condannato ecuadoriano per violenza sessuale sulla figliastra

GENOVA. 8 SET. Una 18enne genovese ha riconosciuto il vagabondo che l’aveva molestata all’uscita da scuola e lo ha segnalato alla polizia, che lo ha acciuffato.

Gli investigatori del Commissariato Centro ieri hanno denunciato per violenza sessuale e segnalato per detenzione di droga ad uso personale un 37enne, a Genova senza fissa dimora, pluripregiudicato, che girava libero in città.

Il mendicante, nell’aprile scorso, in via Dante, aveva fermato la ragazza chiedendole del denaro, poco dopo che era uscita da scuola. La studentessa gli aveva dato alcuni spiccioli, ma il mendicante, non contento, aveva cominciato a molestarla, tirandola anche verso di sé, toccandola nelle parti intime sopra gli abiti e cercando con insistenza di avere un rapporto sessuale.

 

In aiuto della ragazza, sola e spaventata, erano accorsi anche i genitori. Dopo alcuni giorni la diciottenne aveva riconosciuto su un bus in centro città il suo aggressore, che però era fuggito.

Ieri pomeriggio, però, la diciottenne lo ha visto di nuovo mentre camminva in via Dante.

Stavolta, l’energumeno era seduto sui gradini dell’ingresso dell’Ufficio Postale e la ragazza ha chiamato subito il 113, che lo ha acchiappato e portato in questura per l’identificazione e la denuncia.

Nel suo zaino gli agenti hanno trovato un piccolo involucro contenente oltre un grammo di hashish.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO