Mehta inaugura la Stagione Sinfonica del San Carlo

0
CONDIVIDI
Zubin Mehta inaugura la stagione sinfonica del Teatro San Carlo di Napoli
Zubin Mehta inaugura la stagione sinfonica del Teatro San Carlo di Napoli
Zubin Mehta inaugura la stagione sinfonica del Teatro San Carlo di Napoli

NAPOLI. 12 SET. Questa sera, sabato 12 settembre alle ore 20.30 a Napoli, si inaugura la stagione sinfonica del Teatro San Carlo. The Golden Stage 20XV/XVI, questo il titolo dell’ intensa stagione che si avvia all’inizio con un concerto che ha realizzato il tutto esaurito.  Sul podio dell’Orchestra del Teatro, Zubin Mehta, impegnato in un programma che attinge al grande repertorio romantico russo, e propone la Sinfonia n.4 in fa minore, op.36 e la Sinfonia n.6 in si minore, op.74, “Patetica” di Pëtr Il’ič Čajkovskij (1840 – 1893).

Il programma segna l’inizio di un ciclo interamente dedicato a Čajkovskij, che proseguirà poi con Pinchas Steinberg e Michele Campanella i prossimi 17 e 18 ottobre, Pinchas Zukerman e Amanda Forsyth, il 26 e 27 novembre, George Pehlivanian e Gil Shaham il 10 e 11 giugno 2016, Gabriele Ferro il 17 settembre 2016.

Zubin Mehta, ritorna al Teatro di San Carlo a distanza di pochi mesi, dopo il plauso della critica e del pubblico partenopeo, nella stagione 2014/2015, con il Tristan und Isolde di Richard Wagner e della Sinfonia n. 3 in re minore di Gustav Mahler, consolidando con rinnovato entusiasmo il rapporto con l’Orchestra del Teatro di San Carlo.

 

Il grande Maestro per questa occasione ha deciso di rinunciare al proprio cachet per creare un fondo che sarà destinato all’acquisto di nuovi strumenti musicali per l’Orchestra. Con questo gesto il Maestro Mehta desidera porre un primo tassello, cui – il Teatro auspica – si andranno ad aggiungere numerose donazioni, da parte di altri artisti, che in futuro desidereranno donare al Teatro il compenso di una recita, e di tutti coloro che vorranno forgiare, con la loro partecipazione, un nuovo impatto sonoro.

Siamo orgogliosi – afferma la sovrintendente Rosanna Purchia di essere diventati in questi anni, punto di riferimento per i più affermati direttori d’orchestra, così come dimostra il nostro recente passato. È per questo che voglio ringraziare il maestro Mehta per aver voluto ancora una volta dimostrarci il suo affetto e la sua vicinanza, e per aver scelto di essere con noi per l’apertura della stagione lirica e di quella sinfonica, due appuntamenti significativi della vita del nostro teatro”

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO