MEGASERVICE, COSTRETTA A LICENZIARE 20 DIPENDENTI

0
CONDIVIDI
ansaldo energia

ansaldo energiaGenova. 25 SET. La ditta Megaservice, che aveva a suo carico un appalto per conto dello stabilimento di Ansaldo Energia, ha licenziato i suoi venti dipendenti. Lo scorso 8 agosto, l’azienda aveva avviato il licenziamento per 14 lavoratori e due giorni fa è stata la volta dei residui 6 dipendenti.

I sindacati hanno spiegato che l’azienda ha dichiarato che Ansaldo Energia ha deciso di tagliare i costi della propria macchina produttiva, riducendo le commesse in appalto. La società Megaservice trovandosi di fronte a questi tagli di commessa è stata costretta a lasciare a casa i lavoratori. Le segreterie di Fim, Fiom, Uilm ed Ugl e i lavoratori licenziati sottolineano come le dichiarazioni rese da Ansaldo Energia siano state completamente smentite.

Nel maggio 2013 Ansaldo stimava infatti che l’ingresso del nuovo socio Shangai Electric avrebbe creato le condizioni per un certo rilancio occupazionale, stimato in almeno 500 posti di lavoro:« mentre i posti persi a Genova sono già almeno 45» spiegano le organizzazioni dei lavoratori. Si ricorda che in occasione dell’acquisizione da parte del gruppo Shangai Electric del 40 % dell’azienda Ansaldo, siano state completamente disattese. ABov.

LASCIA UN COMMENTO