Maxi sequestro di coca e crack: nei guai senegalese e gambiano

12
CONDIVIDI
Un marocchino è stato arrestato per droga a Lavagna
Maxi sequestro di coca e crack: nei guai senegalese e gambiano
Maxi sequestro di coca e crack: nei guai senegalese e gambiano

GENOVA. 19 AGO. Un senegalese di 42 anni, pluripregiudicato con numerosi precedenti penali e violazione della normativa sull’immigrazione e un 27enne gambiano, entrambi abitanti a Genova e senza permesso di soggiorno, sono stati arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Un appartamento di Cornigliano veniva utilizzato come laboratorio per sintetizzare e confezionare lo stupefacente. Qui la polizia ha rinvenuto mezzo chilo di cocaina purissima, 130 grammi di crack pronto per essere confezionato e altre 53 dosi di crack pronte per la vendita e oltre 5000 euro in contanti proventi della attività illecita.

Il senagalese era stato notato scendere alla fermata del bus di via Merano, cedere la dose ad un cliente, un 42enne italiano di Genova che è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti a fini personali, e poi prendere un altro mezzo per Voltri.

 

I due arrestati sono stati condotti al carcere di Marassi: E’ in corso l’indagine per arrivare a chi forniva la droga ai due extracomunitari.

12 COMMENTI

    • La domanda sorge spontanea…, sono i famosi decreti di espulsione del ns mitico ministro degli interni Angelino Alfano. Quando fiero compare in TV e dice che abbiamo espulso ben 112 jiadisti… O feccia del genere. Pure questi con pedegree ce li terremo cari … Qui ma fuori dalle patrie galere perché non abbiamo posto. I ns hotel 5 stelle pure perché abbiamo a pensione completa 180,000 profughi… Sorry

  1. Tranquilli Genovesi!! No problem! Ci pensa Alfano con uno dei suoi decreti di espulsione questo prima che in Italia liberalizzino le droghe perché fatti due conti con LE CANNE ci salviamo da aumento IVA previsto per il 2017. Quindi fatti due conti e vista esperienza USA la Marijuana/ERBA o canapa indiana frutterà circa 8 miliardi in accise. Ecco perché oggi nel PD SONO TUTTI A FAVORE. scongiurando aumento IVA forse riescono a giocarsela…ancora per un poco. Comunque un plauso alle ns forze dell’ordine che rischiano la pelle con questa feccia del mondo che abbiamo importato.

LASCIA UN COMMENTO