Maxi schermo a De Ferrari, Paita critica Doria e dà ragione a Toti

1
CONDIVIDI
Prove di proiezioni serali sulla facciata del palazzo della Regione a De Ferrari: Toti rinuncia al progetto e fa felice Doria
prove di proiezioni serali sulla facciata del palazzo della Regione a De Ferrari
prove di proiezioni serali sulla facciata del palazzo della Regione a De Ferrari

GENOVA. 30 MAG. “La polemica sul maxi schermo sul palazzo della Regione a piazza De Ferrari è surreale perché è la metafora di una città che, anziché parlare dei problemi veri, litiga da giorni sulle pagliuzze”.

Lo ha detto oggi la capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita, che è intervenuta in merito alla polemica fra Toti e Doria sugli eventi da promuovere ed organizzare nella piazza principale del centro del capoluogo ligure.

“Certo – ha aggiunto Paita – considerare un’idea del genere come il simbolo della ripresa di Genova fa sorridere, visto che ci sarebbe bisogno di ben altro. E anche il paragone che fa Toti con Times Square è davvero improprio. Fatte queste dovute premesse, però, mi verrebbe da dire: fateglielo fare questo maxi schermo e non se ne parli più. Altrimenti corriamo il rischio che Toti abbia un ulteriore alibi per occuparsi di queste minuzie, invece che dei veri problemi della Liguria.

 

Il governatore non vede l’ora di comparire sulle pagine dei giornali con polemiche inutili come questa: soltanto così, infatti, riesce a non parlare di questioni più importanti e serie come Ilva, Piaggio, un Growth Act che abbia dei finanziamenti veri, il rilancio turistico del territorio e un servizio ferroviario che funzioni.

Toti predilige di gran lunga occuparsi del maxi schermo di De Ferrari e tacere su tutto il resto. Allora si trovi una soluzione, le istituzioni si parlino anziché rimbalzarsi responsabilità su tutto e magari si colga l’occasione anche per parlare dei problemi veri di Genova e della Liguria”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO