Maxi blitz della Dia in Nord Italia, arrestato un avvocato spezzino

0
CONDIVIDI
operazione dello Sco e della Dia in Liguria, arrestato sindaco di Lavagna ed ex parlamentare
Operazione della Dia di Genova: 8 arrestati e 14 denunciati
Operazione della Dia di Genova: 8 arrestati e 14 denunciati

LA SPEZIA. 1 SET. Maxi operazione della Dia con otto arresti, 14 denunciati e 150 milioni di euro di beni sequestrati. I reati contestati, a vario titolo, oltre all’associazione per delinquere, sarebbero di bancarotta fraudolenta, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori.

In sostanza, secondo gli inquirenti, con l’aiuto di presunti appartenenti alla ‘ndrangheta, si rimettevano a posto imprese “decotte” all’estero, principalmente in Bulgaria e Romania, che poi venivano “restituite” intestandole a dei presunti prestanome, senza passare attraverso le costose grane dei procedimenti fallimentari. Fisco e creditori rimanevano beffati.

Stamane gli agenti della Direzione investigativa antimafia di Genova hanno eseguito una serie di misure cautelari, a conclusione dell’indagine sviluppata da oltre un anno. Il blitz è andato a segno da Genova a Piacenza e La Spezia.

 

Secondo gli inquirenti, l’imprenditore Roberto Piras avrebbe ricoperto uno dei ruoli più importanti della presunta associazione a delinquere.

Tra i coinvolti ci sono anche altri imprenditori e liberi professionisti di La Spezia.

Gli arrestati al momento risultano: Angelo e Pierangelo Dorini, entrambi di Caorso (Piacenza) di 67 e 37 anni, Carmen Grillo, di Caorso, 62 anni, Gian Marco Govi, di Piacenza, 37 anni e gli spezzini Vittorio Petricciola 54 anni, Roberto Piras 73 anni, Pierpaolo Zambella avvocato di 44 anni e Giuseppe Fago 54 anni.

 

LASCIA UN COMMENTO