Massacro pensionato Bolzaneto, arrestato nomade sinti

0
CONDIVIDI
Rixi della Lega Nord al campo nomadi di Bolzaneto
Rixi della Lega Nord al campo nomadi di Bolzaneto: oggi arrestato uno zingaro di 21enne per il massacro del pensionato genovese di un mese fa
Rixi della Lega Nord al campo nomadi di Bolzaneto: oggi arrestato uno zingaro di 21enne per il massacro del pensionato genovese, avvenuto al casello autostradale un mese fa

GENOVA. 6 FEB. Un nomade sinti 21enne del campo di Bolzaneto è stato arrestato oggi dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta sul massacro del pensionato genovese, aggredito un mese fa, insieme al suocero, da un gruppo di zingari al casello autostradale. E’ caccia ad altri due complici.

L’anziano era stato ricoverato con prognosi riservata. Pochi giorni dopo il gravissimo episodio, era stato indagato un trentenne del campo nomadi. Ora c’è l’arresto dell’altro sinti, che è stato accusato di lesioni gravissime in concorso. I denunciati finora sono complessivamente cinque, fra cui due donne accusate di favoreggiamento.

Restano dai identificare e acchiappare almeno altri due zingari che avrebbero partecipato al massacro dell’anziano genovese, ma sono scappati e non si sono costituiti alla giustizia.

 

All’indomani dell’episodio al casello autostradale, la Lega Nord aveva organizzato un presidio di protesta con il numero due di Salvini, Edoardo Rixi: “Fuori i rom da Genova. Per i campi nomadi ci vogliono solo le ruspe”.

 

LASCIA UN COMMENTO