Home Cronaca Cronaca Genova

MARTEDI’ 14 OTTOBRE MANIFESTAZIONE PER CHIEDERE LE DIMISSIONI DI DORIA E BURLANDO

3
CONDIVIDI

alluvione-genova-8GENOVA. 13 OTT. Martedi 14 Ottobre, è stata indetta una manifestazione a partire dalle ore 11 sotto il palazzo della Regione di piazza De Ferrari che si sposterà poi sotto palazzo Tursi.

I due presidi sono organizzati per chiedere le dimissioni della giunta comunale e regionale per la pessima gestione dimostrata anche in questa ultima drammatica circostanza.

Dal disastro del 4 Novembre 2011 i negozianti hanno già dovuto far tantissimi sacrifici ed è impensabile che, a distanza di nemmeno 3 anni, coloro che già avevano perso le proprie attività e proprietà abbiano subito gli stessi danni a causa degli inadempimenti dei nostri governanti.


“Riteniamo – si legge in una nota del Comitato spontaneo Genovesi Uniti – quindi doverose le dimissioni del sindaco Doria in quanto incapace di provvedere alla messa in sicurezza dei corsi d’acqua che, già nel 2011 aveva causato l’alluvione, ma richiediamo altresì le dimissioni del governatore Burlando, uno dei massimi responsabili della situazione attuale visto che da oltre 20 anni ricopre incarichi di responsabilità a Genova e in Liguria ed è il massimo rappresentante di quella classe dirigente che ha ridotto Genova e la Liguria in ginocchio, e di tutta la sua cricca “degnamente” rappresentata dall’assessore con delega alla protezione civile Raffaella Paita, la quale ha ritenuto più consono recarsi a Loano ad una riunione politica del suo partito anziché restare a guidare la macchina che le è stata assegnata nel momento in cui il capoluogo della sua regione veniva sommerso dalle acque, ecco perché iniziamo la manifestazione davanti agli uffici regionali”.

“Vista l’inconsistenza e l’assoluta inadeguatezza – si legge ancora – per il ruolo ricoperto auspichiamo che, in futuro, l’ex sindaco Doria possa tranquillamente recarsi a teatro e godersi in tranquillità le opere liriche. Chiediamo a tutti i genovesi di unirsi a noi.

E’ giunto il momento di farci sentire, lanciamo un appello a tutte le associazioni, società, comitati, movimenti e partiti non coinvolti nell’attuale gestione di aderire e sostenere attivamente questa nostra manifestazione di protesta. Genova e la Liguria meritano di meglio”.

3 COMMENTI

  1. Solidaridad absoluta con la histórica y apreciadísima Genova. Non so scriviri bene l’italiano ma voglio dirlo en italiano: IO AMO A LA BELLISIMA CITÀ DE GENOVA. D’Argentina tutta la mia solidarità. ¡Viva il pooo genovese!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here