Home Politica Politica Italia

Maroni diffamato da Belsito, condannato a 6 mesi e 100mila euro di provvisionale

3
CONDIVIDI
Rixi, Bucci, Toti e Maroni a Genova

Centomila euro di provvisionale da pagare all’ex ministro dell’Interno ed attuale governatore lombardo Bobo Maroni (Lega) e 6 mesi di reclusione. Il Tribunale di Milano oggi ha condannato per diffamazione l’ex tesoriere della Lega ed ex vicepresidente del Nuovo Msi, Francesco Belsito.

La maxi provvisionale dovrà essere versata in attesa che un giudice civile quantifichi l’esatta entità del risarcimento da destinare al governatore lombardo.

La sentenza è stata emessa da un giudice della quarta sezione penale del Tribunale di Milano, che ha ritenuto Belsito colpevole di diffamazione nei confronti di Maroni e condannandolo.


L’ex tesoriere venne querelato dall’ex ministro, che poi si costituì parte civile, per il contenuto di alcune dichiarazioni rilasciate al settimanale “Panorama”.

Nell’articolo, pubblicato ad aprile 2012, Belsito aveva parlato dell’esistenza di un presunto dossier sull’allora Ministro dell’Interno, facendo anche riferimento ad una “tangente da 54 milioni” che Maroni avrebbe incassato da una commessa in Libia. Tutte falsità. Anche secondo il pm, che ha indagato sui fatti, per Belsito il ministro Maroni era un “nemico da silurare”.

“Sono soddisfatto di questa sentenza – ha commentato il governatore lombardo – agirò immediatamente per recuperare la provvisionale, che voglio devolvere in beneficenza”.

 

3 COMMENTI

  1. Scaricano gli amiconi con cui per anni sono andati a braccetto, tentando di rifarsi una verginità politica agli occhi dell’elettorato… ma non ce n’è di bisogno, gli italiani hanno la memoria corta e l’esigenza di esser pilotato come un gregge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here