Marocchini 20enni derubano e picchiano connazionale, arrestati

0
CONDIVIDI
Genovese cerca di disfarsi dell’hashish ma viene scoperto
Marocchini 20enni derubano e picchiano connazionale, arrestati
Marocchini 20enni derubano e picchiano connazionale, arrestati

GENOVA. 18 GIU. Intervento questa notte della polizia in Piazza Pallavicini per arrestare due marocchini di 20 anni per furto in abitazione e rapina impropria in concorso.

I due si sono recati nell’abitazione di un conoscente connazionale sapendolo fuori casa e hanno rubato alcuni capi di abbigliamento, diversi orologi da polso, numerosi telefoni cellulari e un Ipod; non contenti hanno danneggiato tutti gli apparecchi elettronici di casa: impianto stereo, televisione, forno e pc.

Poco dopo, indossando gli abiti del derubato, sono andati a cercarlo  in Piazza Pallavicini, gli hanno intimato di consegnar loro tutti i suoi valori e infine, colpendolo con calci e pugni, gli hanno strappato dalle mani il costosissimo cellulare col quale il malcapitato stava chiamando il 113.

 

Le volanti, allertate dalla sala operativa, hanno subito attivato le ricerche dei rapinatori che nel frattempo erano fuggiti. Nascosti in in via Jori tra le auto in sosta i due non hanno avuto scampo e sono stati tratti in arresto e condotti a Marassi.

La vittima, curata al pronto soccorso dell’ospedale Galliera per “trauma facciale” è stata giudicata guaribile in 5 giorni

LASCIA UN COMMENTO