Home Cronaca Cronaca Genova

Marassi, rissa tra detenuti: a rimetterci agente della Penitenziaria

0
CONDIVIDI
Carcere Marassi

GENOVA. 13 GIU. Ancora aggressioni nel carcere di Genova Marassi. La denuncia è arrivata oggi dal segretario regionale della Uilpa Polizia Penitenziaria, Fabio Pagani, che parla di ‘un vero e proprio bollettino di guerra’.

Dopo la rissa di mercoledì scorso nel campo sportivo, dove era rimasto ferito un agente, si è verificato un altro scontro tra detenuti.

Un maghrebino ha aggredito un carcerato per poi inveire ed alzare le mani su un giovane della Polizia Penitenziaria che si era messo tra i due per fare da scudo.


L’agente è finito in ospedale con 10 giorni di prognosi, mentre l’aggressore si è procurato tagli alle braccia e ha tentato il suicidio, ingerendo lamette e candeggina. Tuttavia, il detenuto è stato salvato senza gravi conseguenze.

“Il preoccupante incremento di eventi critici registrato negli utlimi tre anni – scrive Pagani – sembra aver subito un angosciante aumento in questi mesi e nonostante questo a nessuno è venuto in mente di convocare una riunione per discutere del problema. Noi abbiamo fatto richieste precise ai vertici del Dap perché intervenire così come si sta facendo senza competenza e cognizione di causa potrebbe essere pericoloso per sé e per gli altri”.

La Uilpa fa appello al ministro della Giustizia affinché “convochi un tavolo di monitoraggio utile a individuare soluzioni percorribili. Uno Stato che si rispetta non può permettere che i suoi rappresentati siano maltrattati impunemente in questa maniera”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here