Home Cronaca Cronaca Genova

Marassi, picchia la compagna incinta: arrestato

4
CONDIVIDI
Un ventenne della Sierra Leone, richiedente asilo, ha abusato di una giovane operatrice culturale. Violenza (foto d'archivio)

GENOVA. 29 DIC. La Polizia, ieri pomeriggio, ha arrestato un 40enne genovese per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Verso le ore 14.30 due volanti della Questura sono stati inviate in zona Marassi in aiuto dei militi del 118 in quanto una donna incinta di 4 mesi, a seguito di una violenta lite con il fidanzato, necessitava di cure mediche, ma l’uomo cercava con vigore di dissuaderla dal salire in ambulanza.

Condotta in ospedale in codice giallo, la donna è stata raggiunta dagli agenti ai quali ha raccontato l’accaduto.


Da quasi due anni ha una relazione sentimentale con il 40enne che, dopo qualche mese di idillio, ha cominciato ad assumere atteggiamenti intimidatori che sono sfociati in ripetute aggressioni fisiche da quando la donna è rimasta incinta.

La ragazza non ha mai trovato il coraggio di fare denuncia e ieri l’uomo, in un ennesimo attacco di gelosia, l’ha spinta sul letto e, a cavalcioni su di lei, l’ha presa per il collo stringendo sempre più forte e minacciando di farla abortire con un calcio.

La vittima, liberatasi dalla stretta è riuscita a chiamare i soccorsi ed è stata poi curata e dimessa con 21 giorni di prognosi.

L’aggressore è stato arrestato e condotto presso il carcere di Marassi.

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here