Home Cronaca Cronaca Genova

Marassi, detenuto senegalese stacca tubo scarico water e infilza due agenti

1
CONDIVIDI
Carcere Genova Marassi

Ieri pomeriggio all’interno di una sezione del piano terra del carcere di Marassi un detenuto senegalese, dopo aver divelto il tubo dello scarico del water e averne appuntito il ferro ricavato, senza apparente ragione ed approfittando del fatto che il personale di Polizia Penitenziaria ha aperto la sua stanza, ha infilzato i due poliziotti, il primo alla schiena e il secondo a un braccio.

I due feriti sono stati trasferiti in ospedale e, per fortuna, le loro condizioni non risultano gravi.

A comunicarlo è stato Angelo Urso, segretario generale della UILPA Polizia Penitenziaria, che ha puntato il dito “contro l’Amministrazione che, nonostante il preoccupante aumento di eventi simili, non assume provvedimenti finalizzai a prevenire eventi critici per salvaguardare l’incolumità fisica del personale”.


“Siamo consapevoli – ha aggiunto Urso – che il nostro mestiere comporta rischi di questo tipo, però una cosa sono eventi eccezionali altra è l’allarmante regolarità con la quale si ripetono.

Il detenuto è stato ovviamente bloccato, disarmato e riportato alla normalità dalla Polizia Penitenziaria intervenuta successivamente, mentre i due colleghi feriti, dopo la pratica delle prime cure dal medico d’Istituto, sono stati inviati presso l’ospedale di zona per ulteriori accertamenti.

Ai due malcapitati facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione e all’Amministrazione Penitenziaria chiediamo di adottare tutte le iniziative, già previste dalla normativa vigente, al fine di salvaguardare l’incolumità del personale. Al ministro della Giustizia si chiede di intercedere nei confronti del DAP affinché questo avvenga il prima possibile”.

 

1 COMMENTO

  1. Con i tempi che corrono,non si può certo risparmiare su Polizia e Carabinieri…la gente ha troppa paura della cosiddetta “piccola delinquenza”, perché è quella che non permette ai cittadini di vivere tranquilli come dev’essere in un paese civile!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here