Maniaco chat scoperto da polizia a processo

0
CONDIVIDI
La procura genovese ha chiesto il processo per un maniaco 46enne toscano: adescava minorenni genovesi sul web
La procura genovese ha chiesto il processo per un maniaco 46enne toscano: adescava minorenni genovesi sul web
La procura genovese ha chiesto il processo per un maniaco: adescava minorenni genovesi sul web

GENOVA. 4 GEN. Chiesto dalla procura genovese il processo per il maniaco delle chat. Sul suo profilo di Wechat aveva caricato delle foto di un ragazzino, ma dietro lo schermo c’era lui: un 46enne toscano. Nella trappola sono cadute alcune ragazzine genovesi, tutte fra i 13 e i 14 anni, che nei mesi scorsi gli hanno inviato anche foto sexy in pose provocanti.

L’adulto è stato scoperto dagli investigatori del commissariato di Sestri Ponente, che avevano ricevuto un esposto da parte di una coppia di genitori di una ragazzina. A ogni incontro e strip tease virtuale, il 46enne registrava le immagini hot delle ragazzine, che poi sono state ritrovate nella memoria del suo notebook, chiedendo poi con insistenza incontri reali.

LASCIA UN COMMENTO