Maltrattamenti G8, governo offre 45mila euro

0
CONDIVIDI
" title=
Manifestante violenta arrestata dai poliziotti durante i disordini del G8

GENOVA. 9 GEN. Il governo Renzi ha offerto un risarcimento di 45mila euro ciascuno ai manifestanti che hanno fatto ricorso alla Corte Europea per i Diritti dell’uomo per arresti illegali e maltrattamenti poi subìti alla caserma di Bolzaneto durante il G8 del 2001.

La proposta di conciliazione ha l’obiettivo di chiudere il primo dei due ricorsi presentati a nome di una trentina di persone contro l’Italia per la mancata condanna dei responsabili dei fatti di violenza che sarebbero avvenuti alla caserma di Bolzaneto, trasformata in carcere “volante” per il G8.

La cifra è la stessa disposta dalla prima sentenza di condanna ottenuta lo scorso aprile da un arrestato alla scuola Diaz.

 

 

LASCIA UN COMMENTO