Home Cultura Cultura Mondo

Malgrado il gelo, si avvicina il 10° Festival di Kustendorf

0
CONDIVIDI
Malgrado il gelo, si avvicina il 10° Festival di Kustendorf

ROMA.10.GEN. La temperatura minima è al di sotto dei 19 gradi; imperversa il gelo a Mokra Gora, la località rurale della Serbia sudoccidentale, dove si tiene il Kustendorf and Film Music Festival, il festival del Cinema ideato e creato dal talentuoso regista bosniaco naturalizzato serbo, Emir Kusturica, ormai parecchio tempo fa.

In effetti questo è un anno rilevante, perché il Kustendorf festival festeggia il proprio decimo anno di esistenza ed avrà inizio in data 14 gennaio, il giorno immediatamente successivo al capodanno della tradizione cristiano-ortodossa, di cui la Serbia è impregnata.

Kustendorf, il villaggio di fatate casette di legno, costruito per mano dello stesso Emir e di alcuni suoi fidi collaboratori, nasce sulla collina sovrastante la location del film di Kusturica “Life is a miracle” ( 2004 ) e, il relativo festival che prende il nome di Kustendorf, dal tedesco letteralmente “città delle arti”, nome suggerito dall’amico sceneggiatore Peter Handke, si è presto incastonato nell’ambito internazionale. Sebbene i seguaci fedelissimi siano rappresentati dai cinefili incalliti, quelli che credono ancora nel Cinema, quale espressione poetica suprema, a mò di corrente religiosa.


Durante questa edizione, con grande attesa verrà mostrato “On The Milky Road”, la pellicola quasi testamento di Emir, dove viene affiancato da Monica Bellucci, attrice molto amata dal popolo serbo, oltreché per la mediterranea bellezza, per l’impegno effuso nel recitare interamente in serbo.

E non mancano gli ospiti internazionali. L’attrice madrina del festival si identifica nella belga Virginie Efira (Bruxelles, 5 maggio 1977), che certamente ricorderete in “20 ans d’ecart” (20 anni di meno), del filmmaker David Moreau, pellicola con un ottimo seguito anche in italia e che ivi avrà modo di presentare il nuovo film in cui lavora dal titolo “In bed with Victoria”. Non possono essere assenti poi due massimi cineasti dalla Cina: Liu Jie, vincitore con il film “De Lan” dell’edizione del 2016 di Shangai International Film Festival ed il conterraneo Zhang Yang, autore del lungometraggio “Soul on a String”.

Talentuosi sono anche i musicisti ospiti, tra cui spicca senz’altro la chitarrista e cantante serba Ana Popovic, affermatissima nei lontani Stati Uniti.

Nonostante il gelo, la decima edizione del Festival di Kustendorf è dunque molto promettente. In fondo non possiamo negare che è proprio la località impervia da raggiungere, d’intatta bellezza, visto che è racchiusa nel cuore del parco naturale di Tara, a rendere questo festival ulteriormente prezioso, in quanto scevro da qualunque concessione d’esteriorità mondana e decisamente fondato sull’autentico Cinema. Per coloro i quali avvertissero una certa sete culturale ed esistenziale, non c’è che da mettersi in cammino tra la neve e le stelle nude di Mokra Gora. (nella foto di Ana Stojakovic: Mokra Gora).

Romina De Simone

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here