Maersk. Melis, M5S: “Chiusa l’inchiesta pubblica, ora la regione ascolti il territorio”

0
CONDIVIDI
porto vado ligure

porto vado ligureSAVONA. 3 AGO. Si chiude l’inchiesta pubblica sulla piattaforma Maersk ed è tempo di bilanci. “Giudizio positivo per aver ottenuto il coinvolgimento della cittadinanza” esprime il consigliere del Movimento 5 Stelle Liguria, Andrea Melis, il primo a chiedere e ottenere in Consiglio regionale l’avvio dell’inchiesta.

“Ora auspichiamo che i risultati raggiunti e i pareri autorevoli inclusi nelle osservazioni siano valutati con la dovuta attenzione dalla Regione – afferma Melis – Non possiamo mettere a ulteriore rischio il nostro litorale e la comunità vadese”.

Gli incontri con la cittadinanza, si svolti nei mesi scorsi, sia sul territorio di Vado Ligure che nella sala della Provincia, a Savona. Coinvolti, oltre ai cittadini, anche politici locali, esperti ambientali, geologi e molte altre persone, preoccupate dell’impatto che avrà, sul litorale, per l’erosione delle spiagge, l’inquinamento, il traffico marittimo, oltre che sul territorio vadese stesso la piattaforma multiporpose, una volta completata e a regime, secondo le previsioni ottimistiche della compagnia Maersk, per il traffico di container nel Nord Europa.

LASCIA UN COMMENTO