M5S: Toti e Bruzzone sono incoerenti

0
CONDIVIDI
Alice Salvatore contraria alle dichiarazioni sul Bilancio di Rossetti
Alice Salvatore e Francesco Battistini: sullo stop agli incontri con le delegazioni che protesano in Regione, Bruzzone e Toti sono solo ipocriti
Alice Salvatore e Francesco Battistini: sullo stop agli incontri con le delegazioni che protestano in Regione, Bruzzone e Toti sono degli incoerenti

GENOVA. 15 DIC. “Giovanni Toti e Francesco Bruzzone, la strana coppia. Il primo presidente della giunta regionale; il secondo del consiglio, con massima soddisfazione. La sua. Arrivano da esperienze e idee politiche lontanissime tra loro, ma hanno la stessa concezione del proprio ruolo di presidente: l’incoerenza”.

Lo hanno detto oggi il capogruppo e il consigliere M5S Alice Salvatore e Francesco Battistini, che hanno stigmatizzato la decisione di dare uno stop e non ascoltare le delegazioni che arrivano a protestare durante i lavori del consiglio regionale.

Hanno aggiunto i grillini: “Un esempio? Oggi il governatore Toti ha detto che non si audiranno più i lavoratori in consiglio, invadendo, di fatto, il campo delle competenze del presidente Bruzzone. Che, a sua volta, ha smentito Toti, accogliendo la richiesta delle minoranze di fare comunque un’audizione in riunione di capigruppo con i lavoratori ATP e GSL. In pausa pranzo cominciano, così, gli incontri. Ma… colpo di scena! All’audizione con i lavoratori ATP c’è anche l’assessore ai Trasporti Berrino. Quindi persino la giunta se ne infischia delle parole vacue e autoritarie di Toti.E giustamente. Regolamento alla mano, il presidente di Giunta non ha alcuna voce in capitolo su chi può e non può essere audito dal consiglio. Questo è di competenza dell’Ufficio di Presidenza Integrato. Ma forse questo Toti non lo sa. Una cosa è certa: mentre in queste ore si discute il Piano Casa, qualcuno in maggioranza sembra aver perso un po’ tranquillità”.

LASCIA UN COMMENTO