M5S: legge Rixi migliorata, ma condanna a morte il piccolo commercio

2
CONDIVIDI
I consiglieri regionali del gruppo M5S Liguria
I consiglieri regionali del gruppo M5S Liguria
I consiglieri regionali del gruppo M5S Liguria

GENOVA. 29 LUG. “Un no su tutta la linea alla Grande distribuzione organizzata e al Testo unico del Commercio, che della GDO è simbolo ed emblema, e che, nonostante alcuni miglioramenti, si prepara a condannare definitivamente a morte il piccolo commercio in Liguria, degradando i quartieri, depauperando la qualità della vita e dei prodotti, annientando salute e diritti dei lavoratori”.

I consiglieri regionali del M5S hanno commentato così la nuova legge sul Commercio in Liguria, che sancisce la fine del monopolio Coop, apre anche a Esselunga e contribuisce alla spesa meno cara per i liguri. Il M5S ha votato contro il provvedimento, presentando una serie di emendamenti correttivi, tutti respinti dalla giunta.

“La qualità della vita delle persone è più importante della libera concorrenza – ha attaccato la consigliera Alice Salvatore – Il territorio e l’ambiente vengono prima di tutto. Per questo non è accettabile dato l’alto consumo di suolo già perpetrato in Liguria, un Testo sul commercio che preveda nuovi grandi insediamenti commerciali, anche in aree fortemente urbanizzate, visti gli effetti devastanti di questi sulla qualità della vita”.

 

“La logica dei criteri – ha spiegato il capogruppo Andrea Melis – è potenzialmente condivisibile, bisogna poi però valutare i criteri nel merito – ragiona il portavoce M5S – Con tutti i nostri emendamenti in Aula abbiamo provato ad alzare l’asticella del provvedimento, ma ci sono stati tutti respinti. Preso atto di questo, non abbiamo potuto far altro che votare contro”.

“Il mercato della grande distribuzione ormai è saturo – ha aggiunto il consigliere Marco De Ferrari – perché non si generano posti di lavoro, ma si ‘precarizza’ ancora di più il lavoro privato, con personale dipendente trattato come un mero strumento di lavoro e non come persona. Le liberalizzazioni di Monti hanno offerto su un piatto d’argento la possibilità alla GDO di agire sulla pelle dei lavoratori dipendenti e del piccolo commercio di vicinato”.

 

2 COMMENTI

  1. I 5 stelle a quanto pare sono favorevoli a far aprire solo esercizi commerciali alle lobby della coop e delle varie cop rosse

LASCIA UN COMMENTO