M5S: Giù le mani dal Gaslini di Genova

0
CONDIVIDI
cade, batte la testa e finisce in fin di vita al Gaslini: bimbo di 0 anni ricoverato nel reparto di rianimazione con prognosi riservata
Mercoledì volantinaggio di M5S per difendere il Gaslini
Mercoledì volantinaggio di M5S per il Gaslini

GENOVA. 9 NOV. “Il Gaslini non si tocca. Vogliamo difendere un centro d’eccellenza che appartiene alla cittadinanza e non deve essere usato per scopi personali”.

Il portavoce regionale di M5S Fabio Tosi oggi ha annunciato che parteciperà al volantinaggio con i lavoratori Usb del Gaslini, in programma mercoledì alle 11.30 davanti all’ingresso dell’ospedale pediatrico di Quarto.

“Recentemente – dicono i delegati Usb Liguria – abbiamo incontrato i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle per esporre il nostro progetto sulla sanità ligure. Nel frattempo le notizie apparse sui media rispetto ai finanziamenti al Gaslini riportavano un quadro desolante di scontri tra fazioni a livello ecclesiastico nella ripartizione dei finanziamenti agli ospedali pediatrici. Una politica regionale e nazionale che negli ultimi anni mai si è esposta rispetto ai finanziamenti dettati dalla finanziaria del 2009 che ha permesso ingenti esborsi al Bambin Gesù a discapito dell’Ospedale pediatrico Gaslini e un’attuale dirigenza del Gaslini di nomina della stessa politica ha portato ad una situazione oramai insostenibile nei reparti: carenza di personale, stress lavoro correlato, benessere organizzativo, mobilità interna, sindacalisti favoriti nella mobilità, mancanza di riposi, mancanza di rispetto degli accordi aziendali, incredibili accumuli di ore da recuperare, sicurezza dei lavoratori, precari della ricerca da decenni in attesa di un posto di lavoro, corsi di formazione effettuati nei giorni di riposo. Facciamo nostra la frase del nuovo presidente Pongiglione rilasciata ai media: “Diritti uguali per tutti”. Noi cominciamo dai dipendenti e dai piccoli pazienti”.

LASCIA UN COMMENTO