M5S e porto di Genova: assessore Rixi in balìa dei terminalisti

1
CONDIVIDI
Alice Salvatore contraria alle dichiarazioni sul Bilancio di Rossetti
Alice Salvatore (M5S) attacca l'assessore regionale ai Porti Edoardo Rixi: èin balìa dei terminalisti
Alice Salvatore (M5S) attacca l’assessore regionale ai Porti Edoardo Rixi: è in balìa dei terminalisti

GENOVA. 12 MAR. Ieri si è tenuta un’assemblea pubblica nella sede del municipio Ponente, organizzata dai comitati della zona, cui ha partecipato l’assessore regionale ai Porti Edoardo Rixi e il M5S oggi lo ha attaccato: “E’ in balìa dei terminalisti”.

“Il porto di Genova – ha ricordato il consigliere regionale Alice Salvatore – fattura 4 miliardi di euro all’anno, ma il territorio non riceve un centesimo di questa ricchezza, né alcuna ricaduta occupazionale, e la tendenza ora è l’automatizzazione di tutte le attività portuali. La cittadinanza subisce, si vede solo sottrarre litorale e salute, per inquinamento chimico e acustico.

L’assessore Rixi forse non ricorda di non essere più all’opposizione. Ora è al governo della Regione, quindi alle parole seguono fatti, adesso ne ha facoltà. Ieri ha preso l’impegno di esprimere parere contrario per conto della Regione Liguria ai riempimenti del Porto di Ponente. Come vuole la popolazione: che vuole salvare l’ultima spiaggia del ponente genovese.

 

Poi, però, ha aggiunto che i terminasti non vogliono, parlando di loro come se avessero potere decisionale sul territorio ligure (e sui diritti dei cittadini). Alla cittadinanza cosa importa se alcuni privati per loro profitto personale vogliono distruggere parte del territorio?

Inoltre, ha spiegato ancora Rixi, è in corso la Valutazione Ambientale Strategica e non si sa cosa diranno i tecnici: quegli oracoli insondabili per la Giunta regionale! Peccato che la Regione possa anche legiferare e, quindi, aprire alla VAS anche la cittadinanza: come già avviene in regioni più avanzate della nostra, la Toscana ad esempio, in modo tale che i cittadini partecipino alle decisioni.

Peccato che anche la giunta regionale ligure abbia pieno potere di deliberare, andando incontro magari anche a sanzioni (perché no?), al fine di disattendere un Piano regolatore portuale ormai superato (ora che a Voltri ci sono già le mega-gru che tolgono ogni pretesto per ampliamenti: le mega-navi sono servite) che certamente non vogliono i cittadini già sfruttati e, a quanto pare, non lo vuole nemmeno la Regione per salvare l’ultima spiaggia del ponente genovese ed evitare altri danni alla salute della popolazione e al nostro bel territorio.

Rixi sarà in grado di esercitare il suo potere? O ha forse le mani legate? Oppure d’ora innanzi sarà opportuno rivolgere le nostre interrogazioni e interpellanze direttamente ai veri padroni: i terminalisti?”.

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO