Home Politica Politica Genova

M5S diffida Doria: pugile suonato, eserciti diritto prelazione quote Atp

0
CONDIVIDI
Sciopero ad oltranza per Atp, M5S: Doria pugile suonato che si barrica nel Palazzo

GENOVA. 15 DIC. “Oggi sta succedendo una cosa meravigliosa. I lavoratori del Tpl si sono uniti, aderendo in massa ad una manifestazione per certi versi storica, per gridare il proprio No, senza se e senza ma, ad ogni forma di privatizzazione del Trasporto Pubblico Locale. E invece di ascoltare, il sindaco Doria ha preferito barricarsi dentro Palazzo Tursi, rifiutando di ricevere la delegazione dei 300 lavoratori che chiedevano solo di aprire un tavolo di confronto su Atp”.

Lo hanno dichiarato poco fa i consiglieri regionali (genovesi) del M5S Alice Salvatore e Marco De Ferrari.

“Il sindaco Doria – hanno aggiunto Salvatore e De Ferrari- è ormai in confusione totale. La bomba sociale che ha contribuito a far esplodere avallando l’ingresso dei privati in Atp gli è ormai scoppiata in mano. Come un pugile suonato, messo all’angolo dalla triste realtà del fallimento delle proprie scelte politiche, contrattacca accusando i tranvieri di pretendere un aumento, mentre si tratta semplicemente di una quota di stipendio tagliata su richiesta dell’azienda in un momento di difficoltà, e che come da accordi ora deve essere reintegrata (si tratta quindi di un loro diritto!).


Il comportamento omissivo di sindaco e Città Metropolitana ormai è stato scoperto, così come il tentativo di mettere contro lavoratori e cittadini. E, per ricordarglielo, abbiamo inviato, come MoVimento 5 Stelle, una diffida ufficiale a Doria, invitandolo ad esercitare il diritto di prelazione sulle quote di Atp esercizio srl, come Città Metropolitana, anche al fine di evitare possibili danni erariali, oltre ad un irreparabile degrado del servizio pubblico”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here