M5S abbandona l’aula per la seconda volta

0
CONDIVIDI
alice-salvatore-grillo
alice-salvatore-grillo
I grilli hanno abbandonato l’aula per la seconda volta oggi in Regione: la tagliola non ci piace

GENOVA. 17 DIC. “La maggioranza ci ha preso gusto. Dopo aver posto la tagliola sul Piano Casa, impedendo la discussione sugli emendamenti nel merito, articolo per articolo, il presidente del consiglio Bruzzone ha esteso il contingentamento dei tempi anche sui altri due ddl chiave: Durc e Tpl”.

Il M5S ha spiegato oggi perché ha abbandonato per la seconda volta l’aula in segno di forte dissenso “contro quella che è ormai una sospensione programmatica della democrazia su tutti i temi che la maggioranza non gradisce discutere”.

“Non ci basta il contentino – hanno aggiunto i consiglieri M5S – offerto dal presidente Bruzzone, che ha dilatato i tempi della discussione su Durc e Tpl. A differenza del Partito Democratico, che conferma la propria incoerenza inscenando proteste eclatanti sul Piano Casa, salvo poi piegarsi ai diktat autoritari della maggioranza, non siamo disposti a scendere a patti da vecchia politica con chi rifiuta sistematicamente un confronto con l’opposizione, per di più su temi che toccano da vicino la vita dei cittadini. La maggioranza, dal canto suo, giustifica questa vergognosa tagliola con la presunta apertura fatta in commissione sul Piano Casa. In realtà non è mai stata fatta alcuna apertura, con la Giunta Toti che hanno bocciato sistematicamente tutti i nostri emendamenti, senza neppure prenderli in considerazione. Se questa è l’idea di democrazia che ha la maggioranza, si votino i propri decreti da soli, insieme alla finta opposizione del Pd”.

LASCIA UN COMMENTO