Lunedì cinematografici al Teatro Altrove

0
CONDIVIDI
Intolerance al Teatro Altrove
Intolerance al Teatro Altrove
Intolerance al Teatro Altrove

GENOVA. 22 OTT. Per rivivere la stagione che ha reso grande il cinema nostrano e per rivedere alcuni capolavori nel formato in cui furono pensati, realizzati e in cui andrebbero visti, a grande richiesta torna Intolerance: il terzo ciclo dell’iniziativa promossa da Teatro Altrove, Laboratorio Probabile Bellamy e Cineteca Griffith Genova si chiamerà Italianissimi e propone al pubblico, per otto lunedì di fila, un doppio appuntamento con pietre miliari della storia del cinema italiano rigorosamente in pellicola.

Si inizia lunedì 26 con un regista che sfugge a facili classificazioni, Elio Petri, e con due suoi film: La decima vittima, avventura fantascientifica con protagonista Mastroianni, e il premio Oscar Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, lucida e spietata analisi del potere con Gian Maria Volonté.

Si prosegue il 2 novembre con una giornata dedicata a Pier Paolo Pasolini in occasione del quarantennale della sua scomparsa: verranno proiettati Comizi d’amore, l’inchiesta che nel ’63 indagò sui gusti sessuali degli italiani, e Mamma Roma, il disperato tentativo della prostituta Anna Magnani di offrire al figlio Ettore un futuro migliore.

 

Lunedì 9 due grandi maestri del cinema neorealista in due film indimenticabili: Ladri di biciclette di Vittorio De Sica, sintesi della straordinaria intesa con Zavattini, ed Europa ’51 di Roberto Rossellini, viaggio interiore di una madre disperata interpretata da una intensa Ingrid Bergman. Federico Fellini sarà il protagonista delle proiezioni del 16 novembre con E la nave va e con il suo capolavoro 8 ½, la crisi creativa del regista Guido Anselmi costretto a destreggiarsi tra troupe, donne e ingombrante vissuto.

Il grande Ettore Scola è in programma il 23 novembre con Ugo Tognazzi nei panni de Il Commissario Pepe e con uno dei suoi film più celebri, Una giornata particolare, in cui Sophia Loren e Marcello Mastroianni si incontrano nella Roma mobilitata per la visita di Adolf Hitler. Il 30 novembre viaggio nella commedia all’italiana con Alberto Sordi nei panni di un irreprensibile censore in Il moralista di Giorgio Bianchi, e con Straziami ma di baci saziami, diretto da Dino Risi e sceneggiato da Age&Scarpelli, in cui il barbiere Nino Manfredi e il sarto sordomuto Ugo Tognazzi sono rivali in amore.

Il 7 dicembre tocca a Damiano Damiani con Una ragazza piuttosto complicata, intrigo passionale con Catherine Spaak e Florinda Bolkan, e a Francesco Rosi col film-inchiesta Il caso Mattei. Il 14 dicembre si chiude con l’omaggio al maestro Michelangelo Antonioni e coi primi due capitoli della “trilogia dell’incomunicabilità”, La notte e L’avventura, entrambi con Monica Vitti.

Biglietti:

Spettacolo pomeridiano: 4€
Spettacolo serale: intero 6€/ridotto 4€
Entrambi i film: 8€/6€

LASCIA UN COMMENTO