Lotta alla burocrazia, in Liguria esenzione ticket over 65 più semplice

5
CONDIVIDI
Il vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale con Paolo Ardenti in visita all'ospedale di Cairo M.
Il vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale con Paolo Ardenti in visita all'ospedale di Cairo M.
Il vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale con il suo braccio destro Paolo Ardenti in visita all’ospedale di Cairo M.

GENOVA. 3 APR. Gli over 65 che per reddito sono esenti dal pagamento del ticket sulle prestazioni di diagnostica strumentale, esami di laboratorio e prestazioni specialistiche in ambulatorio, dal prossimo anno non dovranno più presentare l’autocertificazione annuale, che resterà valida, a meno che non subentrino variazioni di reddito.

Lo ha annunciato ieri il vicepresidente e assessore regionale alla Salute, Sonia Viale: “In questo modo, abbiamo voluto semplificare la vita a una fascia consistente di soggetti deboli che ogni anno dovevano fare i conti con la burocrazia per vedere riconosciuto il proprio diritto stabilito per legge di accesso gratuito a una serie di prestazioni sanitarie pur non avendo variazioni reddituali, legate al percepimento solo di una pensione”.

Gli over 65 esenti per reddito – ma non presenti nei registri del ministero dell’Economia e finanze – potranno presentare l’autocertificazione in Asl e resterà valida negli anni successivi.

 

“Non è necessario recarsi agli sportelli preposti al rilascio dell’esenzione il giorno stesso della scadenza – ha aggiunto Viale – ma occorre che i requisiti sussistano nel momento in cui si richiede la prestazione specialistica. Per evitare code e flussi massicci agli sportelli abbiamo coinvolto le varie Asl nella realizzazione di depliant e materiale informativo di immediata comprensione da distribuire in tutti i punti di accesso ai servizi sociosanitari dislocati sul territorio per illustrare, in modo semplice, soprattutto agli anziani tutte le informazioni sull’autocertificazione per l’esenzione ticket per reddito”.

 

In generale, sono esenti da ticket alcune categorie di cittadini in base a età e reddito del nucleo familiare d’appartenenza: bambini sotto i 6 anni e over 65 con reddito non superiore ai 36.151 euro; disoccupati e familiari a carico; titolari di pensioni sociali e familiari a carico; over 65 con pensione minima e loro familiari a carico.

5 COMMENTI

  1. Bene un passo avanti ma per quelli disoccupati esiste qualche non dico asenzione tot ma almeno 1 aiuto a far pagare meno per gli esami essenziali il sono disocc ho 1/agazza dusocc da anni porta curriculum a tutti ha 20 e non c è niente da fare mio marito ha 1 stipendio che non supera i mille euro dunque per noi niente solo per i pensionati ?

LASCIA UN COMMENTO