Lombardia dedica sala a Tortora, genovese vittima di malagiustizia

0
CONDIVIDI
Il grande giornalista genovese Enzo Tortora, uomo onesto e perbene, vittima di malagiustizia

GENOVA. 28 SET. “Ricordare Enzo Tortora non è facile. È stato un esempio di correttezza, trasparenza e civiltà giuridica difficili oggi da ritrovare”.

Angelo Vaccarezza, capogruppo di Forza Italia in Regione Liguria, oggi ha commentato così l’intitolazione della sala interviste al primo piano sotterraneo di Palazzo della Regione Lombardia alla memoria del grande giornalista genovese, vittima della malagiustizia italiana.

Tra i presenti alla cerimonia di oggi al Pirellone c’erano storici, professori e giornalisti, che lo hanno ricordato, durante il convegno organizzato dal consigliere regionale della Lombardia di Forza Italia, Luca Marsico, intitolato: “L’uomo, l’imputato, il giornalista”.

 

«Purtroppo non ho potuto partecipare, ma sono stato presente con il cuore. Enzo Tortora è stato un esempio di correttezza, trasparenza e civiltà giuridica difficili oggi da ritrovare. Sopportò una gogna mediatica e psicologica ignobile. Uomo profondamente onesto, esempio di qualità ed eccellenza di vita. Questa è una persona il cui modello è da diffondere e da illustrare, soprattutto ai nostri figli che hanno sete di valori».

Nella mattinata è stato presentato anche il libro “Lettere a Francesca” che racconta i drammatici giorni dell’ingiustizia detenzione.

 

LASCIA UN COMMENTO